Informazioni utili: rinviate le scadenze di bollo, multe, revisione, patente e polizze

Il Coronavirus ha portato anche a una serie di problematiche burocratiche
A chi scade la revisione dell’auto entro il 31 luglio e deve fare il classico collaudo ha tre mesi in più di tempo, la scadenza si sposta al 31 ottobre 2020. Possono persino circolare auto che dovrebbero ripetere la revisione perché magari nel frattempo bocciate.
A patto che vengano fatte le riparazioni necessarie. Le auto a metano e gas che avrebbero dovuto fare il collaudo tra il 31 gennaio e il 15 aprile hanno una deroga per circolare sino al 15 giugno, quelle a gpl sino al 31 ottobre. A chi scade oppure è già scaduta la patente dopo il 31 gennaio c’è una deroga per la validità sino 31 agosto 2020.
Se la scadenza del foglio rosa che cadeva tra l’1 febbraio e il 30 aprile avrà una validità sino al 30 giugno 2020.
Sul fronte del bollo dipende dalla regione di residenza. Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Campania hanno posticipato al 30 giugno il pagamento della tassa di proprietà.
Altre Regioni stanno ancora valutando cosa fare. Quanto alle multe, per quelle elevate tra il 10 marzo al 3 aprile le scadenze sono state prorogate di 60 giorni sia per il pagamento sia per la scadenza dei 30 giorni entro i quali è possibile ricorrere al Giudice di Pace.
Un aggiustamento anche per l’opzione della sanzione ridotta: il termine è stato portato da 5 a 30 giorni fino al 31 maggio 2020. Per la RC Auto (senza coperture accessorie) è prevista una proroga fino al 31 luglio 2020 della scadenza della polizza (ma non hanno aderito tutte le compagnie)

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post