Anziano perde la vita a causa del covid: infermiera gli ruba la carta di credito e spende 60 dollari per la spesa

Danielle Conti, 43 anni, è un’infermiera dell’ospedale Staten Island University North di New York. Nota alle cronache del mondo in questi giorni per aver sottratto la carta di credito a un paziente appena intubato.
Del conto del paziente sarebbero stati usati 60 dollari: una cifra bassa, forse proprio per questo sperava che nessuno se ne sabbe mai accorto, ma così non è stato.
Vittima di questo gesto atroce è un uomo di 70anni, Anthony Catapano.
Anthony era finito in ospedale a causa del Coronavirus. La carta è stata usata dall’infermiera, pare, per tre giorni, prima che il paziente morisse. Con quella carta l’infermiera ha comprato generi alimentari e fatto rifornimento di benzina.
La cosa però non è sfuggita ai familiari cdella vittima. I familiari infatti sapevano bene che il loro parente era impossibilitto agli acquisti perchè infermo in ospedale.
La reazione della figlia
“Non riesco a credere che una persona possa fare qualcosa del genere a qualcuno che lotta per la vita Questa è un’infermiera che ha prestato giuramento per curare, proteggere e salvare i pazienti. È disgustoso”
“Non mi sarei mai aspettata nulla di simile – dice ancora – È un essere umano spregevole”
“Come si sentirebbe se qualcuno facesse questo ai suoi genitori gravemente malati? Spero che abbia ciò che si merita e perda il suo lavoro”
“Ha rischiato il suo posto di lavoro per 60 dollari approfittando delle condizioni di mio padre. Sono sicuro che pensava che non sarebbe sopravvissuto e che la sua famiglia non se ne sarebbe accorta”.
L’infermiera ora rischia il licenziamento
Danielle Conti rischia il licenziamento. La situazione venuta alla luce non ha lasciato indifferenti i dirigenti della struttura sanitaria.
“L’infermiera è stata temporaneamente sospesa – si legge in una nota – rischia la risoluzione del contratto. Stiamo lavorando a stretto contatto con le autorità e l’ospedale sta conducendo le sue indagini”. La polizia indagherà anche su altri eventuali episodi simili avvenuti in passato.”

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post