Spesa sospesa

Dopo aver ordinato la spesa a domicilio con qualche euro in più si ha la possibilità di aiutare i meno fortunati, e lasciare un spesa sospesa.
La somma raccolta sarà utilizzata per donare generi alimentari a chi non può permetterseli. Mentre nella terza municipalità si lavora per dare buoni con i quali le persone bisognose potranno ritirare un pacco alimentare presso i negozi.
Dopo aver donato una “spesa sospesa” basta contattare telefonicamente la Municipalità per comunicare la donazione, ma bisogna ricordare che è estremamente importante recarsi negli uffici municipali per questo servizio.
Francesco Chirico presidente della municipalità ha affermato: “E’ un’iniziativa in soccorso di coloro che, a causa dell’emergenza sanitaria, si trovano in difficoltà economica. Ci basiamo su due principi indissolubili: restare a casa e donare agli altri”. Inoltre è stato diffuso diffuso anche un elenco di attività che effettuano le consegne a domicilio nei quartieri di Materdei, Forcella, Quartieri Spagnoli, Mercato, piazza del Gesù, piazza Mazzini, Pignasecca.
Mentre la terza municipalità ha organizzato una raccolta fondi in modo da potere preparare pacchi
Ivo Poggiani e Egidio Giordano, presidente e consigliere della seconda municipalità speigano: “In collaborazione con il Consorzio Core, stiamo provando ad organizzare una risposta solidale ovviamente senza mettere a rischio nessuno e rispettando le prescrizioni”. Per sostenere le persone che in questi giorni sono in difficoltà abbiamo costruito una rete di commercianti del territorio che possano preparare dei veri e propri pacchi che verranno consegnati alle famiglie in difficoltà tramite un buono. Per finanziare questa rete di solidarietà abbiamo predisposto un Iban su cui è possibile effettuare donazioni che contribuiranno a moltiplicare i pacchi.Lo quarantena pesa per tutti. Ma c’è chi è più in difficoltà e il rischio di chiuderci ognuno a casa propria è quello di aumentare esponenzialmente la solitudine e lo stato di abbandono di chi è in difficoltà. Per questo come Municipalità stiamo facendo il possibile per non lasciare solo nessuno”.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post