L’intesa del Foscolo per High School Game

Oggi, 13 dicembre 2019, l’Università Vanvitelli ospita High School Game, l’innovativo progetto live e digital di contest indirizzato agli studenti del triennio delle scuole superiori ch stimola la curiosità e le capacità riflessive dei ragazzi, sfruttando anche capacità interattive all’avanguardia. Un vero concorso con tanta intesa a carattere nazionale dove gli studenti di circa trenta scuole di Caserta e provincia si sfideranno attraverso il mondo delle conoscenze e della tecnologia. La Vanvitelli anche quest’anno in qualità di Scientific Partner ospita la semifinale di High School Game, l’obiettivo è di catturare l’attenzione dei ragazzi, stimolarli e far emergere le loro potenzialità, formando un forte legame d’intesa fra studenti della stessa classe creando una reale competizione. Diversi istituti partecipano e coinvolgono i propri alunni puntando sempre in alto, tra cui l’ISISS Ugo Foscolo di Teano-Sparanise che ogni anno conduce i suoi alunni verso la semifinale creando trepidazione fra i ragazzi delle diverse classi e ringraziamo sempre il preside e gli insegnanti che permettono agli alunni di aprire verso nuovi orizzonti. L’appuntamento per tanti ragazzi è fissato per le 9 presso l’aulario di via Raffaele Perla, a Santa Maria Capua Vetere, dove questa competizione vedrà tre classi sul podio, le quali poi parteciperanno successivamente alla finale High School Game nel porto di Civitavecchia a bordo di una nave della Grimaldi Lines e la classe vincitrice riceverà come premio un viaggio a bordo della Grimaldi Lines su cui continua gioco, divertimento e competizione mediante il Travel Game. Le tematiche su cui gli studenti si sfideranno in maniera interattiva sono business english, educazione ambientale, cyberbullismo e sicurezza stradale e alcune domande riguardo le discipline scolastiche. Come ogni anno sarà forte l’intesa e anche il divertimento, non ci resta che sperare che gli studenti del Foscolo possano arrivare a bordo della Grimaldi Lines.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post