Padre Berardo Buonanno festeggia il 50° anniversario di sacerdozio

Con bicicletta avrà percorso migliaia di chilometri a Mondragone, a Santa Maria Capua Vetere, a Marcianise. Sulle due ruote sfreccia per le vie di S.Maria salutando cordialmente tutti quelli che incontra e intrattenendosi amabilmente con i giovani con i quali ha un rapporto speciale. Lo riconosci dall’abito francescano. E’ Padre Berardo Buonanno che domenica 24 marzo alle ore 18 nella Chiesa dedicata alla Madonna delle Grazie celebrerà la Santa Messa, presieduta dall’Arcivescovo Monsignor Salvatore Visco, a cinquanta anni dall’ordinazione sacerdotale. Nato a Santa Maria Capua Vetere il 12 novembre 1941, secondogenito di Antonio e Anna Mingione fin da ragazzino ho frequentato la Chiesa della Madonna delle Grazie. Qui è stato ministrante e araldino facendo sempre tesoro della testimonianza di vita dei frati che si succedevano al convento. E’ entrato in seminario a 13 anni frequentando quelli di Afragola e Marigliano svolgendo il periodo di noviziato a Piedimonte Matese dove ho vestito l’abito francescano ed emesso la professione temporanea. Ha poi studiato Filosofia e Teologia in vari seminari e la sua ordinazione diaconale è avvenuta nella Cattedrale di Napoli da parte del Cardinale Corrado Ursi che il 22 marzo 1969 nella Parrocchia del Buon Consiglio di Napoli lo ha ordinato presbitero. E’ divenuto subito parroco a San Francesco al Vomero avendo la possibilità di frequentare il conservatorio di San Pietro a Majella dove ha imparato a suonare piano, organo e fisarmonica . Quindi è stato diversi anni al Convento di San Francesco a Mondragone, poi a Piedimonte Matese, a Santa Maria Capua Vetere , nuovamente a Mondragone, a Marcianise e ora è di nuovo di casa nel convento sammaritano. Dovunque è stato si è fatto apprezzare per la grande disponibilità a conoscere i parrocchiani soprattutto i più giovani. Tra le tante iniziative nate dalla sua vulcanica mente ci sono la marcia della Pace “nello spirito d’Assisi” che si svolge ininterrottamente da oltre venti anni nella città dell’Anfiteatro coinvolgendo ogni anno associazioni, gruppi, movimenti cattolici e non che si incontrano ed insieme testimoniano per la pace. Inoltre da sempre promuove un progetto culturale nelle chiese e nell’Ordine Francescano al fine di evangelizzare con la pubblicazione del Notiziario Francescano giunto al 39° anno di vita e con la pubblicazione di opere di storia sacra locale soprattutto riguardanti i conventi e le chiese di San Francesco in Mondragone e Madonna delle Grazie a Santa Maria Capua Vetere. Ancora da più di quaranta anni organizza il Festival dei giovani pianisti che ha avuto per svolgimento a Mondragone, Marcianise e Santa Maria Capua Vetere ed ha visto esibirsi centinaia di ragazzi alcuni dei quali oggi valenti musicisti. Inoltre al fin di far avvicinare docenti e studenti alla Divina Commedia, assieme ad altri esperti dantisti, promuovendo la Lectura Dantis. Quando ha bisogno di ritemprarsi si fa accompagnare all’ eremo della Solitudine, poco distante dal Convento di Piedimonte Matese. E’ convinto che per riavvicinare adulti e giovani alla Chiesa occorre dialogare personalmente con i lontani dalla Chiesa e non servono tanto le prediche e discorsi inutili ma parlare con la testimonianza della vita. Tanti auguri padre Berardo.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post