Eletta la nuova Curia Generalizia dei Padri Passionisti

Calvi Risorta 25 dicembre 2018 – L’Associazione ex Alunni Passionisti, ASEAP, guidata dal dinamico e motivato Antonio Romano, nel bollettino “LE NOSTRE RADICI” del mese di dicembre 2018, ha socializzato la conclusione dei lavori del 47° Capitolo Generale della Congregazione dei Padri Passionisti che si è celebrato, recentemente, a Roma. I Padri capitolari hanno provveduto anche all’elezione della nuova Curia generalizia per il sessennio 2018-2024 che è risultata formata da P.Joachim Rego, del Myanmar, Superiore Generale, riconfermato e da Ciro Benedettini (1° Consultore – Repubblica di San Marino – Mapraes), P. Juan Ignacio Villar Cabello (Spagna – SCOR), P. Aloysuis John Nguma (Tanzania – GEMM), P. Rafael Vivanco Pèrez (Messico – REG), P. Miroslaw Lesiecki (Polonia – ASSUM), P. Mario Gwen Barde (Filippine – PASS).
I Padri capitolari sono stati ricevuti in udienza in Vaticano da Papa Francesco che li ha incoraggiati ad essere ministri di riconciliazione, perché la Chiesa ha bisogno di “ministri che ascoltino senza condannare e accolgano con misericordia”. Papa Francesco ha, anche, sottolineato che “in questa epoca di cambiamenti, che è piuttosto un cambiamento d’epoca” occorre “leggere i segni dei tempi”, considerando che “situazioni nuove richiedono risposte nuove” da parte della Chiesa. Il Papa ha, altresì, raccomandato la “fedeltà” al loro fondatore, San Paolo della Croce, ma una fedeltà “creativa” per poter “rispondere ai bisogni della gente di oggi” ed ha sottolineato che “la Chiesa oggi sente forte l’appello ad uscire fuori da se stessa e andare alle periferie sia geografiche sia esistenziali” e ha concluso dicendo “Il vostro impegno ad abbracciare le nuove frontiere della missione implica non soltanto l’andare in nuovi territori per portarvi il Vangelo, ma anche affrontare le nuove sfide del nostro tempo, come le migrazioni, il secolarismo e il mondo digitale”.
La predetta rivista ha anche socializzato che dal 26 marzo al 4 aprile 2019 sarà celebrato, sempre a Roma, il 2° Capitolo provinciale MAPRAES che interesserà i Passionisti d’Italia, Francia, Portogallo e le Missioni in Angola, Bulgaria e Nigeria. La provincia MAPRAES conta circa 420 passionisti di cui una trentina portoghesi, una decina francesi, gli altri sono italiani. Nelle tre Missioni: in Angola vi sono 6 passionisti portoghesi; in Bulgaria 5 passionisti italiani, 1 bulgaro e 1 francese; in Nigeria 3 passionisti nigeriani. Al 2° Capitolo provinciale prenderanno parte i Padri della Curia provinciale MAPRAES, i Superiori regionali e, in percentuale, i delegati votati dalla base che dibatteranno le tematiche “Ecco, io faccio nuove tutte le cose” (Ap 21, 5b) e “Profezia, vita comune, testimonianza”. In merito alla celebrazione del Capitolo provinciale P. Antonio Siciliano, Superiore regionale DOL (zona LazioSud-Campania) ha scritto che, sull’auspicio formulato dal recente Capitolo generale di approfondire i legami con i laici e i vari movimenti collegati alla Congregazione, l’Assemblea capitolare provinciale sarà l’occasione per un’approfondita verifica del cammino fatto, pur nei cambiamenti o conferme elettive, che sono avvenute nei vari ambiti e ha sollecitato sostegno e attenzione verso i Passionisti, i quali stanno attraversando cambiamenti strutturali non sempre agevoli seppur condivisi.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post