“Prima Conferenza provinciale Sicurezza Lavoro”

Si è chiusa la prima giornata della “Conferenza Provinciale Sicurezza sul Lavoro” voluta fortemente dagli Ordini professionali della provincia di Caserta. A dare il via ai lavori l’ingegnere Michaela Suppa, presidente della Commissione Sicurezza dell’Ordine degli Ingegneri, che ha ricordato il premio Nobel Dario Fo, recentemente scomparso, censurato dalla Rai negli anni ’70 per il suo appoggio alla battaglia per la sicurezza dei lavoratori. “Da allora si sono compiuti molti passi in avanti – ha dichiarato a margine dell’incontro – e questi due giorni di conferenza sono un ulteriore passo nella giusta direzione, perché sono seduti allo stesso tavolo tutte le forze sociali, lavorative, politiche e di categoria per affrontare il problema delle morti sul lavoro e tracciare le linee guida per una corretta e consapevole disciplina di tutela”.
Tra i relatori, coordinati dal direttore di TvLuna Francesca Nardi, don Antonello Giannotti, responsabile diocesano della Caritas, il quale ha incentrato il suo intervento sulla dignità del lavoro e dell’uomo che lavorando realizza e eleva se stesso. Drammatico l’accenno di uno dei sacerdoti più amati e seguiti di Caserta al dramma del caporalato che sfocia spesso in una vera riduzione in schiavitù degli immigrati.
Domani, martedì 25 ottobre, ultima giornata di conferenza al Grand Hotel Vanvitelli. E’ previsto tra i relatori l’intervento del senatore Lucio Romano membro della Commissione di inchiesta sugli infortuni sul lavoro.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post