Rapinatore arrestato da un parà campano

Elio Pinori, caporalmaggiore del 187° Reggimento Paracadutisti della Folgore, di

stanza a Livorno, ed il campano Massimiliano Gargiulo, caporale scelto del Centro di Addestramento Paracadutisti di Pisa (Ceapar), rappresentano il “meglio della nostra gioventù”. Giovani perbene, onesti, leali, con un profondo senso dello Stato, delle sue Istituzioni e di appartenenza alla Forza Armata dell’Esercito, alla Folgore, una delle nostre migliori unità d’elite. Giovani che non hanno paura, o meglio ancora, che hanno imparato a dominarla, preparati fisicamente ad affrontare tutte le prove che fa di loro dei militari professionisti, ma non guerrafondai, stereotipo duro a morire. Ebbene, questi due giovani, si resero protagonisti una decina di giorni fa di un episodio di alta valenza civico. Soccorsero una giovane donna in difficoltà e che chiedeva aiuto perché era stata appena rapinata da un extracomunitario. I due, non si sono comportati come si sarebbero comportati la maggioranza dei loro coetanei, si misero subito all’inseguimento dell’uomo e via cellulare guidarono le forze di Polizia alla cattura del malvivente. Ora quel delinquente ha avuto un dura condanna. Nonostante il patteggiamento, è stata inflitta al giovane extracomunitario, processato per direttissima davanti al giudice monocratico Nicola Pisano, con l’accusa di avere rapinato una donna in corso Italia, una pena di tre anni e quattro mesi. Il ventiduenne dominicano Ramon Perez, dovrà scontare la sua pena nella casa circondariale Don Bosco. Subito dopo l’aggressione alla donna, verificatasi intorno all’una di notte, il malvivente era stato inseguito dai due giovani paracadutisti e poi bloccato dai poliziotti di una autopattuglia della sezione “Volanti”. Derubata della borsa, la ragazza, disperata, aveva chiesto aiuto ai due militari che stavano passando in strada. I paracadutisti avevano comunicato con i loro telefoni cellulari alle sala operativa ogni mossa del fuggitivo, il cui inseguimento si era positivamente concluso in un vicolo nella zona di Borgo Stretto

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post