Notti insonni per molti bellonesi

Con l?arrivo dell?estate ogni anno, i ragazzi ne inventano una nuova per divertirsi disturbando la pace e la serenit? degli altri. Dopo gli scherzi dei botti nelle cassette delle lettere, le buste piene d?acqua che lanciavano contro i passanti, lo sgonfiare dei pneumatici delle auto, lo scavare delle piantine ornamentali ecc., quest?anno, i ragazzi, tormentano i cittadini con i citofoni. I ?Cavalieri dell?Apocalisse?, si avvicinano durante la notte alle case e, dopo aver pigiato il pulsante del citofono, inseriscono uno stuzzicadenti per far s? che il suono non venga interrotto. Nella notte fonda, il malcapitato cittadino che ? svegliato di soprassalto, ? costretto ad interrompere il sonno e scendere per rimuovere lo stuzzicadenti dal citofono. Il tutto ? osservato, a distanza, dai monelli che godono della loro bravata. Ieri notte, ad uno dei monelli, lo scherzo non ? riuscito perch? il proprietario, svegliato dal suono del citofono, aveva individuato il luogo dove il ragazzo si nascondeva. Questi, nel vedere avvicinare il proprietario della casa e, intuendo le intenzioni dello stesso, ha iniziato a correre inciampando in una buca e finendo a terra. Nella caduta riportava delle escoriazioni. A soccorrere il ragazzo, per ironia della sorte, ? stato lo stesso proprietario che, ancora in pigiama, con la sua auto lo accompagnava al pronto soccorso. Uno scherzo che tormenta le notti dei cittadini e che, qualche volta, diventa un boomerang.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post
Postato in Senza categoria