Giornata Mondiale della consapevolezza dell’Autismo

Il 2 aprile ricorre ogni anno la Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, sancita dalla Nazioni Unite con la Risoluzione ONU 62/139 del 18 dicembre 2007. Ormai giunta alla sua dodicesima edizione, ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla patologia autistica, nella speranza di contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone che ne sono affette ed aumentare il grado di conoscenza globale su questa condizione. L’autismo è una malattia, che in Italia colpisce un bambino su 100, rendendo difficoltosa la vita dei pazienti e dei loro familiari. Le sue cause, tuttavia, sono ancora misteriose ed oggetto di studio. Interessanti le iniziative organizzate per l’occasione. Innanzitutto alcuni dei monumenti più importanti del mondo, quali l’Empire State Building di New York ed il Cristo Redentore di Rio de Janeiro, si tingeranno di blu, il colore scelto dall’ONU per l’autismo. Anche in Italia numerosi monumenti e piazze si illumineranno del medesimo colore. Nei giorni 30 e 31 marzo, invece, nelle province di Roma, Napoli, Firenze, Milano, Foggia Treviso, Reggio Calabria, Siracusa, Brindisi, Alessandria e Messina si è tenuta “L’abbracciata collettiva”, consistente in una maratona natatoria di 30 ore con lo scopo di avvicinare più persone possibili alla disabilità ed in particolare all’autismo. Come? Ogni partecipante ha il compito di comunicare il proprio nome ed i metri percorsi in vasca all’assistente bagnante. I metri percorsi in vasca rappresentano simbolicamente il tentativo di avvicinarsi alle famiglie delle persone con il disturbo dello spettro autistico. Insomma, un modo per condividere, anzi per “abbracciare” la causa di chi ogni giorno lotta per garantire al proprio caro inclusione e pari opportunità, specie i genitori dei bambini autistici che rappresentano l’unico tramite tra loro ed il mondo esterno.
Per chi volesse concretamente dimostrare la propria solidarietà per rendere meno difficoltosa la vita dei pazienti e dei loro familiari, basta inviare, da oggi al 14 aprile p.v., un SMS solidale al nr. 45589.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post