Italo Treno ha aperto le selezioni per assumere oltre 150 operatori

L’azienda Italo Treno ha aperto le selezioni per assumere oltre 150 operatori. L’azienda, ha varato un piano per il biennio 2019-2020 che prevede il reclutamento di operatori d’impianto, hostess e steward di bordo. Entro il 2020 la società Italo si arricchirà di dieci nuovi treni Evo, passando da 37 a 47 elementi totali.
Hostess e steward avranno con un contratto di apprendistato di 24 mesi al termine del quale potranno essere assunti con un contratto a tempo indeterminato.
Coloro che verranno assunti avranno la possibilità di crescere all’interno dell’azienda e di aspirare a figure come il train manager per il personale di bordo o il macchinista per gli operatori di impianto. Per inviare la propria candidatura basta compilare il form presente sul sito www.italospa.italotreno.it nella sezione “lavora con noi”, dove sono indicate le posizioni aperte.
Le informazioni richieste verranno poi elaborate tenendo conto di alcuni criteri, primo tra tutti la conoscenza delle lingue. Successivamente si dovranno sostenere due prove di preselezione online. La prima riguarda dei test psicoattitudinali che evidenziano abilità verbali e numeriche. La seconda è una video intervista nella quale si deve rispondere a due domande, in inglese per gli operatori di bordo e in italiano per quelli d’impianto. Poi i candidati migliori saranno valutati da più osservatori, dovranno sottoporsi a prove di gruppo, business case aziendali e colloqui. Coloro che risulteranno idonei saranno convocati dal team di Italo per l’ultimo colloquio.
Le sedi di lavoro per chi entrerà nell’impresa ferroviaria saranno Roma, Napoli, Milano e Venezia. I candidati potranno entrare direttamente a contatto con l’azienda attraverso i career day dedicati sul territorio. Infine, è stata creata una piattaforma di gaming online che darà la possibilità agli aspiranti operatori di esercitarsi sui diversi quesiti delle selezioni attraverso una vera e propria sfida online.
(Fonte la Repubblica.it)

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post