Adelaide Tronco: “Torniamo alla centralità della famiglia”

 “E' importante riflettere attentamente ed a mente fredda su quanto emerso in questi giorni dall’incontro dei cattolici a Torino – afferma la presidente provinciale ENDAS Adelaide Tronco a pochi giorni dal termine della 47a Settimana Sociale dei Cattolici Italiani – Bisogna analizzare ed interiorizzare il nucleo del tema proposto, “la famiglia”, definita, io credo a ragione,  'risorsa preziosa per il futuro della società italiana'. Nel '78 già la famiglia viveva i suoi disagi, la disoccupazione e le difficoltà delle donne lavoratrici con i figli e i disabili. Oggi, dopo 35 anni, non solo non si è trovata soluzione, ma anzi le difficoltà si sono radicate ed esasperate trascinando nella crisi tutta la società. Ora dobbiamo imparare dagli errori ed invertire la rotta.
È fondamentale una nuova centralità della famiglia: oggi la società italiana è più povera, e fatalmente costretta ad essere sempre più povera. Evidente, quindi, è la responsabilità della politica che deve supportare le famiglie chiamate si ad un ruolo privato, ma anche profondamente sociale…se si disgrega la famiglia accadrà lo stesso alla società…e i primi segnali già sono sotto gli occhi di tutti. E’ fondamentale, quindi, per la nostra società riscoprire il senso profondo della famiglia, la sua bellezza ed il suo valore intrinseco, ma anche la politica deve fare la sua parte per garantire un solido sostegno. Quindi un fisco più equo per le famiglie, la necessità di politiche per il lavoro, per nuovi nuclei familiari, per i giovani che ambiscono a crearne uno, e promuovere un senso di solidarietà tra le famiglie. L’Italia è un Paese che fa sempre meno figli e su questo devono interrogarsi tutti.
Papa Francesco ha sottolineato come la famiglia sia anche una palestra di generosità, che aiuta a superare l’individualismo e l’egoismo imperante nella nostra società. Dobbiamo credere nella forza della famiglia ed aiutarla perché  in essa si formano gli individui che comporranno la società del domani…. E’ rimasta solo la famiglia come ultima speranza del nostro futuro e se vogliamo che vi sia uno squarcio in questo cielo grigio e tempestoso che è l’avvenire dell’Italia, dobbiamo puntare sulla cellula fondamentale della società e investire in essa tutte le nostre risorse, morali ed economiche”.
Adelaide Tronco
presidente provinciale ENDAS

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post