Bilancio pi? che positivo per la festa patronale

Migliaia di visitatori per i festeggiamenti nel piccolo borgo caiatino. Migliaia di persone nel corso dei festeggiamenti dei santi patroni- hanno visitato la minuscola frazione di Caiazzo. Richiamati soprattutto da Tony Tammaro, l?artista tamarro per eccellenza-protagonista di uno scoppiettante spettacolo. che per la prima volta nella storia ha fatto registrare un altissimo flusso di persone. Teen-agers, per la maggiore – esplosi all?arrivo del re del pop-trash. Un vero ciclone Tammaro, abbattutosi sull?incantato pubblico- sincronizzato a cantare cavalli di battaglia come Teorema, Tien e ccorn, L?animale, Mich?, Parco dell?amore, Patrizia, O Trerrot, Rock dei Tamarri, Scalea, Medley Anni ?60, Alla fiera della casa- parodiando motivi nazionali. Settantaquattro minuti travolgenti e coinvolgenti per il numerosissimo esercito di fans. Un grande successo per il cantante napoletano, per l?agenzia Aries spettacoli di Gianni Diana -che ha dirottato Tammaro nella frazione caiatina- per l?orchestra Mille e una Notte, per il cabarettista Thomas Mugnano, per lo stesso comitato organizzatore della festa patronale- presieduto da don Armando Visone, con il ruolo di supervisore per le manifestazioni religiose e di spettacolo. Questi gli altri componenti del collaudatissimo comitato: Giovanni D?Agostino, Sandro Campaiola, Sergio e Franco Sangiovanni, Maria e Pasquale Mone, Angelo Califano, Maria Del Vecchio, Maria Antonietta Tascillo, Michele Marfella, Raffaele De Marco. Nota di merito per i giovani prodigatisi per la raccolta di fondi per i fuochi pirotecnici. Questi i nomi: Fortunato Califano, Luigi e Lorenzo Cinicola. Unica nota stonata (il comitato non ha alcuna responsabilit?) il solito parcheggiatore abusivo- ?celebrato? giustamente dai microfoni del palco.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post
Postato in Senza categoria