Valorizzazione dell’olivo “Cornaiola” e dell’olio locale

Vitulazio (CE). Ieri, sabato, 30 novembre 2019, alle ore 16.00, presso il Centro “Agorà” in viale John Fitzgerald Kennedy (Vitulazio), si è svolto il convegno dal titolo: “Valorizzazione dell’olivo “Cornaiola” e dell’olio locale”, con la partecipazione di persone qualificate che sosterranno l’iniziativa del Comune di Vitulazio nel percorso finalizzato al riconoscimento “dop” o “igp” del prodotto locale. È stato il primo incontro che ha visto la partecipazione di un folto pubblico, coltivatori, appassionati e cultori del settore. Al convegno hanno partecipato tecnici ed esperti del settore, al fine di dare corso alle procedure di riconoscimento dell’oliva “cornaiola”, nella prospettiva di una migliore utilizzazione e diffusione sul territorio e per un’agricoltura eco-sostenibile nel rispetto dell’ambiente. Il 30 novembre 2019 è una data storica che sarà ricordata per indicare l’inizio di un percorso finalizzato a proiettare l’olio locale su circuiti commerciali nazionali ed internazionali. Al tavolo dei lavori erano presenti: avv. Raffaele Russo (Sindaco del Comune di Vitulazio), ing. Michele Buonocore (Consigliere comunale di Vitulazio con delega alla cultura), ins. Filomena Di Lello (Assessore del Comune di Vitulazio con delega all’agricoltura), dott. Enrico Amico (agronomo), dott. Francesco Scialdone (agronomo), dott.ssa Stefania Cioppa (biologa, nutrizionista), Sig. Giuseppe Carusone (proprietario del frantoio in via Platani di Bellona CE) e dott. Manuel Lombardi (presidente Coldiretti Caserta). A moderare gli interventi: avv. Raffaele Russo (Sindaco del Comune di Vitulazio). I relatori hanno evidenziato l’importanza paesaggistica ed ambientale che l’olivo “cornaiola” ha nel contesto territoriale in cui cresce. Gli agronomi: Enrico Amico e Francesco Scialdone hanno relazionato sui percorsi per raggiungere il riconoscimento del prodotto locale. Il dott. Cenname ha relazionato con la sua esperienza personale e familiare per conservare e valorizzare un luogo incantevole posto alle pendici della collina di Tutuni, mentre la dott.ssa Stefania Cioppa ha relazionato sul valore nutrizionale dell’olio d’oliva “cornaiola” nella dieta mediterranea. Ancora, il dott. Manuel Lombardi ha spiegato l’importanza del riconoscimento “dop” ai fini della commercializzazione dell’olio locale. Infine, il Sig. Giuseppe Carusone ha spiegato le tecniche di molitura dell’oliva per avere un olio di qualità. Il sig. Luigi Taddeo (titolare della Locanda Luciano) ha offerto una degustazione di olio d’oliva su bruschetta con fagioli, mentre la ditta Aiezza ha esposto prodotti locali realizzati con metodo biologico. L’Amministrazione Comunale del Comune di Vitulazio, guidata dall’avv. Raffaele Russo, ha assunto l’impegno, nelle more delle procedure di riconoscimento, di realizzare il protocollo DECA dell’olivo “cornaiola”. Al termine della serata abbiamo intervistato il prof. Vincenzo Del Gaudio, presente tra gli invitati del pubblico, il quale si è espresso così: “Una data memorabile, per dare inizio alla valorizzazione dell’olio ottenuto dalla “cornaiola”, prodotto, l’ulivo, di identità territoriale coltivato nel nostro territorio”.

 

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post