Saccheggi di guerra. Storie di due ritratti romani da Sessa Aurunca

Storie di due ritratti romani da Sessa Aurunca venerdì 12 aprile alle 10.00, presso il Salone dei Quadri del Castello Ducale di Sessa Aurunca, si terrà l’inaugurazione della mostra “Saccheggi di guerra. Storie di due ritratti romani da Sessa Aurunca”, organizzata dalla Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento, in collaborazione con il Comune di Sessa Aurunca. L’evento sarà presieduto dal Soprintendente Salvatore Buonomo e dal Sindaco Silvio Sasso. La mostra, presso la sede della Sala Espositiva presso il Palazzo Ducale, esporrà i due ritratti romani in marmo del I secolo d.C., raffiguranti l’imperatore Tiberio e il figlio Druso Minore. Le due sculture, scoperte nel corso di indagini di scavo eseguite tra il 1925 e il 1926 presso il Criptoportico di Sessa Aurunca, furono trafugate dal Museo Civico di Sessa Aurunca dalle truppe alleate, durante la Seconda Guerra Mondiale. Il loro recupero negli Stati Uniti è avvenuto grazie all’intensa attività investigativa condotta dai Carabinieri del Nucleo Tutela del Patrimonio Culturale e all’azione diplomatica del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Dopo i saluti istituzionali del Soprintendente Salvatore Buonomo e del Sindaco Silvio Sasso, interverranno Nicola Candido, Comandante del Reparto Operativo Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale di Roma, Giampaolo Brasili, Comandante del Reparto Operativo Carabinieri Tutela del del Patrimonio Culturale di Napoli, Antonella Tomeo, funzionario archeologo della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Caserta e Benevento, concluderà mons. Orazio Francesco Piazza, Vescovo della Diocesi di Sessa Aurunca.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post