Casapulla – La Piccola Betlemme

Domenica 23 Dicembre centinaia di persone, al seguito dell’Arcivescovo sua Eccellenza Salvatore Visco, hanno partecipato alla cerimonia d’inaugurazione dell’opera chiamata “La Piccola Betlemme”. Una bellissima coppia in attesa, “Giuseppe e Maria”, ha varcato la soglia del villaggio a lume di candela accompagnati dal canto “Quanno nascette Ninno” in un’atmosfera commossa e suggestiva. Il giorno di Natale quasi mille persone si sono “censite” all’ingresso del Villaggio e così pure il giorno successivo.
I ragazzi e gli adulti dell’Oratorio San Domenico Savio della Parrocchia di S. Elpidio Vescovo in Casapulla (CE), si sono impegnati nella costruzione di quelle che sono le tappe della nascita di Gesù. Con grande impegno hanno dimostrato abilità di ogni genere nella riproduzione del villaggio di Betlemme. L’opera ha richiesto grandi sforzi e un grande impegno da parte dei volontari, lavorando giorno e notte, coccolati, per loro gioia, da cioccolata calda e cibo preparato dalle signore che hanno poi allestito le varie scenografie.
Le scenografie del villaggio sono state allestite, in parte, con i resti della vecchia Betlemme, realizzata negli anni passati a Centopertose, e, il restante, con materiali gentilmente donati da persone che hanno deciso di far parte di questo progetto. L’iniziativa nasce dalla volontà collettiva di lottare contro le avversità, che quest’anno per l’Oratorio San Domenico Savio, non sono state poche, tra cui la morte prematura di don Luigi Moretti e la partenza dalla comunità parrocchiale di don Mariano Signore. Queste difficoltà, comunque sia, non hanno fermato l’entusiasmo dirompente dei giovani e meno giovani, che hanno colto l’occasione, durante i lavori, per costruire nuovi rapporti e consolidare quelli già esistenti. Il parroco don Andrea Monaco e le suore Ancelle dell’Immacolata hanno seguito “gli operai” con la loro saggezza, aiutandoli nella realizzazione del progetto e colgono l’occasione per ringraziare, a nome di tutto l’Oratorio San Domenico Savio, chi ha donato i pezzi per la costruzione di questo grande puzzle chiamato “La Piccola Betlemme” e tutti i volontari che hanno fatto in modo che Gesù non nascesse soltanto in quella povera mangiatoia ma nei cuori delle centinaia di visitatori del “Presepe Vivente”, sperando che possa essere così fino al 6 Gennaio, ultima data disponibile in calendario per poter visitare il Piccolo Villaggio.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post