Attività Carabinieri Caserta

Mondragone. I carabinieri del Nucleo Radiomobile del locale Comando Compagnia hanno tratto in arresto PASSERO Pasquale cl. 69, di Cellole,  per rapina aggravata. L’uomo, lungo la strada statale Domitiana, nella tarda serata di ieri, si è avvicinato ad una 23enne di nazionalità bulgara e dopo averla minacciata con un coltello si è fatto consegnare il borsello contenente somma la contante  di € 30,00, fuggendo. I militari dell’Arma subito giunti sul posto sono riusciti a rintracciare e bloccare il prevenuto, riuscendo anche a recuperare la somma denaro asportata che è stata immediatamente riconsegnata all’avente diritto. Il coltello utilizzato per compiere la rapina è stato sequestrato. L’arrestato è stato associato presso casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere(.)
   
Nel pomeriggio di ieri, in Mondragone, i militari del Nucleo Operativo del locale Comando Compagnia hanno dato esecuzione all’ordinanza di sospensione della misura alternativa della detenzione domiciliare e ripristino della carcerazione, emessa dall’ufficio G.I.P. del Tribunale di Napoli, nei confronti ALIBERTI Salvatore, cl. 93 del posto.  L’uomo, si trovava agli arresti domiciliari per reato di lesioni personali. L’arrestato è stato quindi associato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.
I Carabinieri della stazione di Gricignano di Aversa, in Orta di Atella, hanno arrestato  tre persone, accusate di furto aggravato in concorso. Gli arrestati sono:
•    Di Vilio Giuseppe 21enne di Frattaminore;
•    Cecere Pasquale 19enne di Orta di Atella;
•    Capuano Gianluca 21enne di Orta di Atella.
L’arresto è scaturito in seguito alla richiesta di intervento giunta tramite 112 nel corso della quale veniva segnalata la presenza dei tre intenti a porre in essere un furto ai danni di una sala giochi di Orta di Atella.
Immediatamente sul posto interveniva una pattuglia dei Carabinieri di Gricignano di Aversa che con l’ausilio di una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise riuscivano a sorprendere i citati all’interno dell’esercizio pubblico, in flagranza di reato.
Nel corso del successivo sopralluogo i militari dell’Arma hanno riscontrato che i tre erano entrati previa effrazione della saracinesca ed avevano danneggiato diverse slot machines dalle quali avevano asportato la somma in monete pari ad euro 300 circa e smontato due monitor dalle pareti.
Gli arrestati, quindi, sono stati accompagnati presso la Stazione di Orta di Atella per gli accertamenti di rito e successivamente tradotti nelle rispettive abitazioni in regime degli arresti domiciliari.
Il provvedimento odierno è stato adottato nell’ambito di un piano di prevenzione dei reati contro il patrimonio attuato dalla Compagnia Carabinieri di Marcianise attraverso il coordinamento delle pattuglie dei reparti dipendenti dislocate sul territorio.

In San Felice a Cancello i Carabinieri della locale stazione, hanno arrestato in  esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere  – ufficio esecuzioni penali, Massaro Bartolomeo, cl.1962, del luogo. Nella circostanza il medesimo dovrà espiare una pena di anni 4 e mesi 6, poiché responsabile dei reati di rapina ed estorsione in concorso aggravati dall’art. 7, commessi in Maddaloni nel settembre del 1997. L’arrestato,  è stato condotto presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

In Castel Volturno presso la casa di accoglienza denominata “villa mary” i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato un 79enne di San Marcellino in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario Frosinone. Il predetto dovrà espiare una pena di  anni 2 (due) di reclusione, poiché riconosciuto colpevole del reato ricettazione,  commesso in Trivigliano (FR) nel marzo del 1999. Lo stesso, è stato sottoposto alla misura degli  arresti domiciliari presso citata struttura.

in Pozzuoli (NA), presso la locale casa circondariale femminile i carabinieri della stazione di Castel Volturno hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’ ufficio esecuzione penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale  di Frosinone nei  confronti di  Jankovic Beta (ex Jugoslavia) cl.1975.  Il provvedimento restrittivo è scaturito a seguito della violazione degli obblighi impostogli, allorquando la stessa era in regime di detenzione domiciliare.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post