Giochi delle Frazioni

Proseguono gli appuntamenti con le avvincenti gare dei «Giochi delle Frazioni», piccolo campionato casertano di giochi

popolari – organizzato dall’asd Casertaville, affiliata ASI, con il patrocinio dell’assessore casertano alla valorizzazione delle frazioni, Stefano Mariano (in forza al gruppo «Noi Sud – Autonomia e Libertà») – che ha preso il via il quindici settembre e che proseguirà fino alla metà di ottobre. Oggi pomeriggio, sabato 6 ottobre, a partire dalle ore 16.00, appuntamento nella frazione di San Benedetto in piazza I Maggio per la sesta giornata di gare.

Le undici rappresentative di altrettante frazioni casertane – Briano, Casolla, Ercole, Falciano, Garzano, Mezzano, Parco Vanvitelli, San Benedetto, San Clemente, Santa Barbara e Tuoro (a cui si aggiunge la squadra dei giovani volontari della Protezione Civile comunale) – si sfideranno nell’avvincente, quanto antico, gioco de «la volpe e l’uva».

I concorrenti dovranno mangiare nel più breve tempo possibile (e, comunque, entro quindici minuti) un grappolo d’uva, precedentemente pesato, appeso all’altezza della bocca, senza aiutarsi con l’uso delle mani. La gara, che lo scorso anno si era svolta nella frazione di Falciano, si preannuncia come una delle più spettacolari dei giochi, in cui è la sola abilità a concedere vantaggi ai concorrenti, senza distinzione di sesso ed età.

In palio, per la prima classificata, ci sono quindici punti, importantissimi per una classifica generale – che vede al primo posto la frazione di Santa Barbara seguita da Garzano, San Clemente e Parco Vanvitelli ex-aequo e San Benedetto – che raccoglie le prime quattro posizioni in soli otto punti.

Le gare proseguiranno domani, domenica 7 ottobre, a San Clemente in via Galatina, con la «rottura delle pignatte»; in programma un’altra gara emozionante in un altro luogo da riscoprire della nostra città. Per informazioni, www.giochidellefrazioni.it.

 

Gianrolando Scaringi – 333.7271484

Responsabile Ufficio Stampa ASI Campania

 

 


 

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post