Nuovo week-end folle. Schianto i via Latina. E posti di blocco in aperta campagna.

Ancora una volta il fine settimana caiatino ? stato caratterizzato dal clima di preoccupazione imposto da alcuni giovinastri che, nonostante la guardia alta delle Forze dell?Ordine e della stessa polizia municipale, finalmente in servizio per le vie del centro almeno fino alle ore 23, continuano a spadroneggiare e creare problemi anche ai coetanei. Il buon giorno, per la verit?, si era visto sin dal mattino di sabato, quando una macchina parcheggiata lungo via Latina, probabilmente senza freno a mano, ? andata a schiantarsi contro il cancello sovrastante l?ufficio postale, nel quale pare si fosse recato il proprietario extracomunitario per ritirare un kit finalizzato a regolarizzare la presenza sul territorio italiano. Il fatto che la macchina presentasse alcune ammaccature anche sulla parte posteriore inizialmente ha fatto pensare ad un tamponamento ma in realt? nessuno ha sentito alcun impatto, sebbene la strada fosse particolarmente affollata. L?occasione comunque ha indotto numerosi residenti ad esternare ulteriori perplessit? per la sosta a pagamento autorizzata dal Comune lungo la stretta e trafficatissima strada, dove spesso i conducenti di autobus e Tir che s?incrociano si sentono imprecare contro i preposti e-ahinoi- i loro predecessori. Nel pomeriggio l?arrivo dei soliti bulli del comprensorio ha determinato altre questioni con dei tranquilli giovani del posto, a quanto par minacciati in pieno centro e costretti a defilarsi per evitare il peggio nonostante il passaggio di una macchina delle Forze dell?Ordine. In serata qualche automobilista che non aveva pagato l?obolo ai parcheggiatori abusivi mentre si tratteneva in pizzeria ha ritrovato l?auto con i vetri frantumati e nottetempo i soliti balordi locali si sono divertiti a spaccare le bottiglie di superalcolici tracannati senza risparmio contro la porta secondaria della cattedrale. Nottetempo, invece, qualche bravo ragazzo proveniente da una frazione che gi? altre volte aveva infastidito dei ragazzi caiatini si ? soffermato in macchina, visibilmente fuori di s? fino a perdere i sensi, rifiutandosi di rincasare nonostante l?interessamento di un?altra brava persona, si vocifera, agli arresti domiciliari. Intanto si registra uno straordinario attivismo dei Carabinieri che nel tardo pomeriggio domenicale hanno effettuato un posto di blocco in aperta campagna, il localit? Baraccone, allo scopo preventivo di prevenire i malviventi che da tempo assillano il comprensorio. Ma qualcuno dovrebbe preoccuparsi anche dei cosiddetti bravi ragazzi.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post
Postato in Senza categoria