In fin di vita dopo un parto cesareo.

Una coppia di giovani bellonesi si ? unita per formare una famiglia. Dopo un periodo di tempo insieme, Maria Mollo e Nazareno Mancino sono in attesa di un lieto evento: la nascita di un bel maschietto. Per far si che il parto possa essere portato a termine, c?? bisogno del taglio cesareo per cui la gestante viene ricoverata presso la Clinica ?Villa Fiorita? di Capua. Ma le cose non sono andate per il verso giusto. ?Dopo alcuni giorni dalla nascita del bambino, ci dice Gerardo Mancino, nonno del nascituro, mia nuora fu dimessa dalla clinica anche se le condizioni fisiche non apparivano ottimali; tanto ? vero che mia moglie rifer? ad una dottoressa che il volto di Maria aveva assunto un colore pallido, ma non fu considerata. Ritornati a casa, continua il Mancino, dovemmo far intervenire l?ambulanza per accompagnare mia nuora al pronto soccorso dell?ospedale di Capua. Ci venne riferito che un?emorragia interna aveva ridotta mia nuora in fin di vita. Maria fu sottoposta ad una terapia intensiva trasfusionale e, grazie alla grande professionalit? e responsabilit? dei dott. Moccia e Valente, mia nuora ? stata salvata. Ora ? ritornata la tranquillit? nella nostra famiglia, ma abbiamo trascorso giorni di apprensione e paura?. Conclude Gerardo Mancino.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post
Postato in Senza categoria