La Corte Costituzionale rigetta la richiesta presentata dal TAR Campania

Le elezioni amministrative del 26 e 27 giugno 2002, decretarono la vittoria della lista ?Rinascita? che presentava Giancarlo Della Cioppa candidato sindaco. La vittoria fu di soli cinque voti sulla lista ?Bellona Unita? che presentava, candidato sindaco, il prof. Giuseppe Pezzulo. Avverso il risultato fu presentato ricorso al TAR Campania che, in pi? sedute, confermava l’esito delle urna. La diatriba giunse alla Corte Costituzionale che, in data 9 Marzo 2004, ha depositato la sentenza inerente il ricorso effettuato dalla Lista “Bellona Unita”, a firma di Giuseppe Cioppa ed altri, sulla legittimit? costituzionale dell’art. 83/11 del D.P.R. 1960, n. 570 dichiarando, nelle conclusioni, “dichiara inammissibile la questione di legittimit? costituzionale dell’art. 83/11, quinto comma, del D.P.R. 16 maggio 1960, n. 570 (Testo unico delle leggi per la composizione e la elezione degli organi delle Amministrazioni comunali), sollevata, in riferimento agli articoli 3, 24 e 111 della Costituzione, dal Tribunale Amministrativo Regionale per la Campania, con l’ordinanza. Cos? deciso in Roma nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 26 febbraio 2004. Cos? deciso in Roma nella sede della Corte Costituzionale del Palazzo della Consulta il 26 Febbraio 2004. Grande soddisfazione e pacato entusiasmo per un riconoscimento che la lista di maggioranza “Rinascita” si aspettava, avendo vinto sul campo le elezioni del 2002 ed avendo iniziato e continuato a lavorare per il rilancio di Bellona con costante abnegazione. II Sindaco Giancarlo Della Cioppa, intervistato, ha rilasciato questa breve dichiarazione: “C’e enorme gioia in me ed in tutti i consiglieri di maggioranza, per la sentenza delta Corte Costituzionale, che ha reso finalmente giustizia in chi ha creduto di mettersi a disposizione della popolazione Bellonese , affrontando un lavoro duro, improvvido, ma anche pie no di soddisfazioni. Invito tutti i mie amici a continuare a lavorare con passione per il rilancio della nostra Bellona, ma, nel contempo, invito anche i consiglieri della opposizione ad operare con noi, lasciando da parte malevoli pensieri e pensando a lavorare solo per i bene del nostro paese. Ai cittadini dico di continuare, tranquillamente, ad avere fiducia in noi, cos? come fatto fino ad ora; tra breve comunicheremo il lavoro svolto in questi primi due anni e ci? che ? in cantiere per lo sviluppo del nostro benessere”.
Leggi il testo integrale della sentenza cliccando qui.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post
Postato in Senza categoria