Condannato per atti persecutori, violenza sessuale, corruzione minorile e minacce nei confronti dell’ex coniuge. In carcere

I Carabinieri della Stazione di Cellole (CE), sulla strada statale Domitiana, km 2+200, all’altezza di quel centro, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nel mese di ottobre del 2019 dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di un catturando cinquantaduenne marocchino.
L’uomo, condannato all’espiazione di una pena di anni 7 di reclusione per atti persecutori, violenza sessuale, corruzione minorile e minacce nei confronti dell’ex coniuge, era riuscito, nell’ottobre del 2019, ad eludere la cattura.
Lo stesso è stato ora accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post