Difendiamo l’italiano, la lingua più romantica del mondo

Ormai sta diventando un’usanza, che noi riteniamo sbagliata, quella di usare nella nostra fantastica lingua italiana, termini stranieri. A far data da domani, sabato 23 maggio 2020, tutti i nostri Giornalisti e Collaboratori sono invitati ad evitare, durante la stesura delle notizie, l’uso di termini stranieri. Qualora non fosse possibile come, ad esempio, le citazioni, scrivere tra parentesi la traduzione in italiano. Facciamo in modo che, la nostra lingua si affermi sempre più nel mondo.
Thomas Mann (scrittore e saggista tedesco) ritiene l’italiano, lingua degli angeli, la lingua più romantica del mondo, evoca cose belle e seduce. Ascoltare la lingua italiana ricorda i piaceri e la bellezza della vita. Infatti, con l’italiano si entra in contatto con la storia, l’arte, la religione, la musica, il cibo, la moda, il cinema, la scienza – tutto ciò che la civiltà occidentale ha inventato.
L’italiano è una lingua universale. Figlia del latino dei romani e del fiorentino trecentesco. Anche se contaminata da un’infinità di dialetti, la nostra lingua, lo scorso anno ha superata quella francese diventando la quarta lingua più parlata riservandoci una gradita sorpresa su scala mondiale. Infatti, dopo l’inglese, lo spagnolo ed il cinese troviamo l’italiano.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post