Come non cedere all’inattività durante la quarantena da Covid-19

Sono passati molti giorni da quando la nostra vita è stata completamente stravolta dalle restrizioni che ci sono state imposte dalle autorità governative e sanitarie a seguito dell’esplosione della pandemia del Covid-19. Non è facile passare giorni e giorni reclusi in casa, e, una volta esauriti i compiti e i lavori che avevamo in sospeso, possiamo sentirci insoddisfatti e senza un obiettivo per cui proseguire le lunghe giornate che ci attenderanno nel corso dei prossimi mesi. Ormai lo slogan io resto a casa è entrato nelle nostre case e nelle nostre menti. Durante i giorni di “reclusione forzata”, potremmo compiere l’errore di ricadere in uno stato di completa inattività che può portarci ad avere uno stato d’animo sempre più debole e triste, questi atteggiamenti sono da evitare assolutamente. Proprio per questo motivo, la World Health Organisation, ha stilato una serie di comportamenti da seguire e da attuare; li riportiamo di seguito:
1. Durante una crisi è normale sentirsi tristi, stressati, confusi, spaventati e arrabbiati, parlare con persone di cui ti fidi ti può aiutare. Chiama amici e familiari;
2. Se devi restare in casa, mantieni uno stile di vita salutare in termini di: alimentazione, sonno, esercizio fisico e relazioni sociali sia dirette con chi abita con te che via telefono o internet e con altri familiari e amici;
3. Non gestire le emozioni: fumando, bevendo alcolici o facendo uso di altre sostanze. Contatta un operatore sanitario o uno psicologo se ti senti sopraffatto;
4. Mantieniti informato, raccogli le informazioni necessarie per determinare con precisione il tuo eventuale livello di rischio e prendi le precauzioni necessarie. Cerca una fonte di informazione affidabile per esempio il sito internet dell’organizzazione mondiale della sanità, del ministero della salute o dell’assessorato della salute;
5. Evita di preoccuparti e agitarti eccessivamente limitando il tempo passato a guardare o ascoltare notiziari che ti turbano;
6. Per gestire le emozioni durante l’epidemia ricorri alla capacità che hai già usato in passato per superare i momenti difficili.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post