L’unione fa la forza!

Sono nauseato nell’assistere sugli organi di stampa, in televisione, alla radio e sui social network al continuo litigio tra le diverse forze politiche sulle decisioni prese da chi ci governa e i rappresentanti delle opposizioni. Possibile che non comprendano che in questo grave momento per tutta la popolazione italiana c’è bisogno di unità! Una classe dirigente degna di questo nome chiamerebbe il popolo italiano tutto, parafrasando una locuzione del nostro bellissimo inno nazionale: ”a stringersi a coorte!” Eppure noi siamo i diretti discendenti di coloro i quali coniarono i due famosi detti: ”l’unione fa la forza” e “divide et impera!” Cioè, uniti vinciamo divisi perdiamo! Questo non è il momento delle divisioni, dei distinguo, delle fughe in avanti! Quando tutti insieme avremo debellato questo virus che sta infettando tanta parte del nostro popolo, causando tante perdite di vite umane, ci sarà tempo per analizzare tutte le fasi di questa tragica vicenda. Solo allora, quando questo incubo sarà finito, o almeno in via di risoluzione, ci sarà tempo per discutere sulle scelte operate da chi è stato preposto a farlo. Quando saremo usciti da questo tunnel spaventoso in cui siamo incappati tutti, da nord a sud, da est a ovest della nostra nazione, analizzando a mente fredda e con raziocinio tutti i dati che saranno disponibili, si potrà discutere su quali siano state le scelte giuste e quelle sbagliate. Ancora ieri ho ascoltato proposte diametralmente opposte a quelle che sono state decise dalla maggioranza di governo. Si continua a richiedere le dimissioni del governo oppure la nascita di un esecutivo di unità nazionale. Come se le opposizioni sedendosi nei banchi del governo, di colpo facessero cessare tutte le loro aspre critiche e marciassero d’amore e d’accordo con i rappresentanti dell’antica coalizione governativa. Eppure a me sembra che a tutti i livelli c’è un costante dialogo tra chi governa e chi fa l’opposizione. Io mi domando e dico: perché non fanno in quelle sedi lo loro proposte? Perché non trovano una comunanza d’intenti su quali siano le misure più adatte da prendere per il bene di tutto il popolo italiano? A me sorge un dubbio: forse che le loro proposte non siano tanto migliori e più convincenti di quelle prese dal governo? Probabilmente sarà così, altrimenti perché chi è incaricato di prendere decisioni tanto gravi per tutta la nazione non le accetterebbe? Sarebbe molto meglio per tutti noi se almeno per una volta si dimostrassero uniti, avendo come unico scopo quello di debellare questo morbo mortale che colpisce tutti, senza più distinzioni di età, di ceto sociale, di classe politica e di appartenenza territoriale. C’è una sola spiegazione secondo me: chi ci governa, secondo gli oppositori sono dei pazzi incoscienti, incompetenti e incapaci, venduti a un nemico sconosciuto! Perciò devono essere criticati aspramente e abbattuti! La verità vera è una sola, e cioè, che la lotta per il potere ubriaca, annebbia chi non ce l’ha! Pertanto, pur di ottenerlo è disposto a qualsiasi cosa, anche a gettare l’intera popolazione nella disperazione e nell’incertezza che rende deboli e affranti tutti noi.
Io, ma credo che siamo in tanti, ne abbiamo abbastanza di questo triste spettacolo che stiamo fornendo all’interno e all’estero, di abbaiare alla luna pur di ottenere il potere! Io chiedo di unirci tutti dall’ultimo dei cittadini ai più alti rappresentanti del popolo italiano di restare uniti, solo così sconfiggeremo prima e nel migliore dei modi questo male invisibile e subdolo che sta stravolgendo la vita di tutti. Nessuna nazione può resistere per tanto tempo all’urto delle passioni umane, ai contrasti generati dall’insorgere di pulsioni irrazionali causate dall’unico scopo di raggiungere il potere!!

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post