Svelati gli ex voto ritrovati alla Madonna delle Grazie

Santa Maria Capua Vetere – E’ stata densa di appuntamenti la “Settimana Mariana” svoltasi presso la Chiesa dedicata alla Madonna delle Grazie in Santa Maria Capua Vetere la scorsa settimana. Iniziata lunedì scorso con la Santa Messa vespertina e la recita del rosario meditato con canti è proseguita martedì con l’amministrazione del Sacramento dell’Unzione degli Infermi durante le Sante Messe della giornata e con la processione presso la statua della Madonna di Lourdes situato sul sagrato della chiesa francescana. Mercoledì è stata poi la volta della presentazione in video degli ex voto rinvenuti nel Convento Santa Maria delle Grazie con il racconto della storia di una devozione molto antica a cura del parroco padre Vincenzo Palumbo il quale ha tra l’altro sottolineato che al di là del significato letterale della parola, ex voto dal latino si traduce “a seguito di un voto”, l’ex voto è “una promessa” fatta da un fedele a Dio che ascoltato le preghiere per una grazia ricevuta. Sono stati, quindi, presentati in anteprima i ventitre ex voto aventi circa una settantina d’anni, apprezzamento fatto valutando la fattura dell’oggetto e la forgia dell’argento essendo stati ritrovati privi di date, e rappresentanti, per la maggior parte, dei cuori. Giovedì si è tenuta l’Adorazione Eucaristica mentre venerdì è stata impartita la benedizione dei fidanzati che hanno offerto una candela ed un fiore alla Vergine delle Grazie. Sabato, anniversario del ritrovamento dell’affresco trecentesco di scuola giottesca raffigurante la Madonna delle Grazie con il Bambino e custodito nella Chiesa francescana il M.R. Padre Provinciale dei Frati Minori di Napoli e Caserta Carlo Maria d’Amodio ha presieduto la Santa Messa vespertina ed ha benedetto gli ex voto ritrovati collocati in due bacheche confezionate dalle signore del gruppo “Santa Marta”.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post