Bomba esplode al centro anziani di Foggia, salva per miracolo la donna delle pulizie

Una bomba è stata fatta esplodere nel centro per anziani di Foggia, di proprietà “Sanità più” La responsabile Cristina Vigilante ha già subito un attentato il tre gennaio scorso. La donna delle pulizie che era all’interno del centro è rimasta sotto choc ma fortunatamente illesa, soccorsa dal personale del 118 è stata portata urgentemente in ospedale.
L’esplosione ha provocato danni esterni alla struttura divelto l’insegna luminosa e danneggiando alcune auto parcheggiate in strada
Luca Vigilante presidente del gruppo “Sanità più” che gestisce il centro diurno per anziani “Il Sorriso di Stefano” rimane senza parole per l’accaduto Questo ennesimo episodio ci preoccupa ulteriormente e non ci aspettavamo che ci fosse un nuovo attentato a distanza di pochi giorni.
Il 10 gennaio scorso è stata organizzata da Libera una marcia antimafia nella piazza di Foggia con la partecipazione di migliaia di persone
Il centro funzionerà ordinariamente perché non ci sono stati danni strutturali anche perché le nostre strutture sono in sicurezza.
Sentiamo l’affetto di tutti quelle persone che credono in noi e al nostro impegno. Un augurio alla nostra dipendente di riprendersi presto essendo sotto choc”

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post