Convegno “L’unione del territorio per l’adattamento agli ambienti climatici…Verso la costituzione del Distretto Castanicolo Regionale”

Roccamonfina –  Dopo il primo dei due incontri, svoltosi sempre a Roccamonfina il 30 novembre u.s. dove esperti hanno affrontato la problematica dell’incidenza del cambiamento climatico sul castagno e sulla scarsa produzione, nel pomeriggio di ieri lunedì 2 dicembre presso il Palace Hotel, in Piazza N. Amore sempre a Roccamonfina, si è concluso il Convegno promosso dall’Associazione “Verde Collina” e dall’Associazione Coltivatori Diretti Regione Campania, in cui si è discusso dell’importanza di raggiungere “L’unione del territorio per l’adattamento agli ambienti climatici…Verso la costituzione del Distretto Castanicolo Regionale”. All’incontro hanno partecipato esponenti dell’Associazione Castanicoltori Campani, Trasformatori del settore castanicolo, Esperti del CNR di Portici, del CREA di Caserta e Presidenti delle Cooperative del territorio dell’Alto Casertano. Durante il Convegno, introdotto dal Presidente dell’Associazione “Verde Collina” Franco Di Pippo, si è discusso sulla possibilità di costituire in ambito Regionale un Consorzio, per promuovere la castanicoltura della Regione Campania, usufruendo anche dei fondi stanziati dalla Comunità Europea, al fine di migliorare, salvaguardare e promuovere la castagna campana. Dopo gli interventi degli ospiti, il Presidente Di Pippo invita chiunque rientrasse nel settore castanicolo ad aderire al Consorzio, inscrivendosi presso i Coltivatori Diretti di Vairano Scalo o presso l’Associazione “Verde Collina”. La quota di adesione è gratuita. L’obiettivo è quello di registrare un congruo numero di adesioni nell’ambito dell’Alto Casertano, zona ricca prevalentemente di castagno, per far ascoltare la propria voce in modo più definito e chiaro, in ambito regionale. A tale Consorzio, con molta probabilità aderiranno molteplici Enti pubblici, come l’Ente Parco Regionale di Roccamonfina e Foce del Garigliano, la Comunità Montana Monte S. Croce, ed il Comune di Roccamonfina. L’iscrizione, aperta fino al 10 dicembre 2019, è aperta oltre che ai singoli castanicoltori, a Cooperative, imprenditori ed Enti Pubblici.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post