Troupe RAI aggredita, la Cassazione conferma la condanna per Roberto Spada

Roberto Spada è accusato di aver aggredito nel novembre del 2017 la troupe RAI della trasmissione “Nemo” ad Ostia, davanti alla palestra gestita da Spada. Il giornalista Danieli Pier Vincenzi venne colpito violentemente al naso provocando la rottura del setto nasale.Ad aiutare Spada c’era il suo guardaspalle Ruben Nelson Del Puerto.La quinta sezione penale della Cassazione ha stabilito che sul litoraneo laziale sono stati usati metodi mafiosi per impedire ai giornalisti e a tutti gli esperti dell’informazione di svolgere il proprio lavoro d’inchiesta. Alla lettura del verdetto non è mancata la Sindaca Raggi che porta avanti la battaglia contro il crimine organizzato che invade da anni la Capitale. Insieme a Danieli Pier Vicenzi fu picchiato anche il suo cameraman Edoardo Anselmi. Spada è in carcere e a settembre gli è stata inflitta la pena dell’ergastolo in un altro processo per altri reati commessi.
Ostia è il suo quartiere generale

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post