“Follie! Follie!” il 5 luglio al Giardino Segreto dell’Anima di Tramonti ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo

Il Giardino Segreto dell’Anima “Telese-De Marco” a Campinola di Tramonti, nell’ambito della XIII edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, propone Venerdì 5 luglio 2019, alle ore 21.00 la terza edizione di “Follie!Follie!”. Con la simpatica riunione del “Club dei Folli” Costa d’Amalfi, la consegna di riconoscimenti ad operatori e amici che hanno espresso evidenti segni di saggezza-follia, e quella del Premio “Giardini d’Amore”. “Follie! Follie! Folleggiar di gioia in gioia”, ed anche “Tutto è follia follia nel mondo, ciò che non è piacer”, ed anche “Libiamo, libiamo ne’ lieti calici, che la bellezza infiora”: L’ispirazione è tutta poetica e musicale di Violetta della Traviata. Ma i riferimenti sono molto più semplici e comuni. E quindi non come caso clinico o musicale, ma come esperienza e momento di esaltazione dei sentimenti e della vita, in tutte le sue manifestazioni. Soprattutto come forza propulsiva di iniziative, atti d’amore, creazione d’arte e di poesia. Animerà la serata il salotto letterario che vede protagonisti scrittori in concorso per il Premio costadamalfilibri, maiolica realizzata dalla Daedalus di Vietri sul Mare. Il direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it, Alfonso Bottone, si intratterrà per questo nuovo appuntamento con Raffaele Messina e “Nella bottega di Caravaggio” edito da Colonnese, Simone Beta e Francesco Puccio con “Il dono di Afrodite” pubblicato da Carocci, Stefania De Caro autrice di “Da quando ho iniziato a lasciarti” edito da L’Erudita. Napoli, 1607. Minichiello fa da garzone nella bottega del famoso Caravaggio, impegnato a raffigurare le Sette opere di Misericordia. Il ragazzino s’incanta a guardare il maestro che, come un mago, prepara i colori con i materiali più strani, e sogna di rubargli presto il mestiere. Ma tra quelle tele, “Nella bottega di Caravaggio” di Raffaele Messina, prende corpo anche una tragedia. Non c’è nessuno, né uomo né dio, che riesca a resistere al potere di Afrodite, la dea dell’amore nata dalla spuma del mare. Le conseguenze del suo dono magnifico, che a volte può essere molto pericoloso, vengono raccontate, spesso in modo insolitamente esplicito, nelle più famose storie d’amore delle letterature antiche, dall’epica alla lirica, dalla tragedia alla commedia, dalla filosofia al romanzo, in un viaggio affascinante che comincia con Omero e termina con la fine del mondo antico. Senza questa bellissima divinità che cosa ci rimarrebbe della grandezza del mito classico? “Il dono di Afrodite” di Simone Beta e Francesco Puccio ripercorre la presenza della dea nella letteratura greca e latina. “Da quando ho iniziato a lasciarti” di Stefania De Caro racconta di quattro donne nella Città Eterna, dove di eterno non è rimasto nulla. Quattro donne alle prese con le loro storie sull’orlo del fallimento. Francesca, Marina, Anita e Eva si scoprono solidali di fronte al ricatto morale di uomini che le vorrebbero Medee furibonde, attanagliate dal rancore, paralizzate dai sensi di colpa, lacerate da amori impossibili. Rinascono fenici, meno romantiche certamente, ma più forti, più determinate, più spregiudicate e, sicuramente, più vincenti di prima. Quattro donne che si riscoprono autonome, indipendenti e ritrovano il valore della propria femminilità. Quattro storie di vita in bilico tra amore e disamore. Sarà anche sancito il terzo gemellaggio di questa XIII edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, con l’Agri Cultura – Azienda Agricola Ascani Sconci di Foligno, un’associazione che si occupa di formare, promuovere e diffondere attività culturali nella frazione di Cupacci, luogo ideale tra arte e natura. Dedicata alla lotta contro razzismo e xenofobia, la XIII edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo si snoderà lungo le più incantevoli e suggestive location della Costa d’Amalfi (Praiano, Furore, Conca dei Marini, Amalfi, Atrani, Minori, Maiori, Tramonti, Cetara), ma anche tra le città di Salerno, Cava de’ Tirreni, Nocera Superiore ed Inferiore, fino al 14 Luglio 2019, con il patrocinio della Commissione Europea, di UNICEF Italia, de I Borghi più Belli d’Italia, del Touring Club Salerno, dell’UNPLI provinciale Salerno, del Distretto Turistico Costa d’Amalfi, e gli auspici del Centro per il libro e la lettura del Ministero per i beni e le attività culturali.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post