Il 25 giugno a Minori Premi MarediCosta ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo

Sarà Largo Solaio dei Pastai a Minori ad ospitare la consegna di alcuni dei Premi MarediCosta, nell’ambito della XIII edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo. Appuntamento Martedì 25 giugno 2019, alle ore 20.00, con la collaborazione del Comune di Minori, della Pro Loco, della Scuola di Musica cittadina “Vittorio Cammarota”, dell’Associazione Musicale Costiera Amalfitana, dell’Associazione Musicale Edvard Grieg. Il riconoscimento è rivolto ad autori, editori, realtà culturali “locali” che, attraverso la loro attività, hanno raccontato storie, personaggi, luoghi, tradizioni, atmosfere, che segnano il territorio della Costiera Amalfitana, attraverso la forma del romanzo, della poesia, del saggio, della documentaristica, o che sono “figli culturali” di questo territorio. I Premi MarediCosta 2019 saranno consegnati in due momenti. A Minori i riconoscimenti andranno agli scrittori “di cucina” Elisabetta Donadono, Alfonso Sarno, Valentina Scannapieco, e alla famiglia di Gennaro Brasiletti per un’opera postuma. La cerimonia di premiazione sarà preceduta dalla presentazione dei libri “La vigna” di Gennaro Maria Guaccio, edito da Lupi, e “L’Amore è uno soltanto” di Raffaella Mammone, pubblicato da Terra del Sole. Tra un settembre e il successivo gennaio in “La vigna” di Gennaro Maria Guaccio, Michele Marino, avvocato penalista single, poco più che cinquantenne, si concede un semestre sabbatico nel Convento dei Liguorini a Lettere, nei Monti Lattari. Era stato in questo paese in vacanza da ragazzo. Passeggiando per la vigna del convento, si confessa e dialoga con padre Francesco Buonocore, giardiniere e uomo saggio, e qui fa un incontro inatteso con Rita Taddeo. Costei, diversi anni prima, era stata difesa da Eugenio, padre di Michele, per il delitto del suo promesso sposo. In Michele riaffiorano antichi ricordi e in particolare il giovanile innamoramento per Lucia, una ragazzina a lui coetanea e sorella di Rita, di poco più grande. Michele proverà per Rita, nel giro di pochi mesi, compassione, simpatia, tenerezza e in fine forse amore. Il romanzo, attraverso un’analisi dei ricordi e dei coinvolgimenti sociali del protagonista, dall’appartenenza alla massoneria, ai problemi di camorra, e di quelli personali, dalla fede, ai rapporti famigliari, si conclude con l’attesa che Michele, che ha trovato un suo equilibrio interiore, sposi la donna che ama. “Preparatevi ad una lettura profonda ed emotiva che vi donerà il vero senso della vita e della parola amore. Sarà difficile non essere coinvolti dalla scrittura di Raffaella Mammone, dal suo altruismo tipicamente femminile e dal modo di esprimersi così ricco di contenuti, capace di far sciogliere l’iceberg più resistente. In questo romanzo Raffaella narra la forza del desiderio con fantasie ricorrenti, comuni e riconoscibili. È palpabile quella sensazione di voler immaginare una persona; osservarla, ammirarla, amarla e respingerla allo stesso tempo. Sentirla così vicina a rischio che diventi un’ossessione che controlla il respiro ed i battiti del cuore. Potreste avvertire qualche ondata di calore durante la lettura, causata dalla perfetta sintonia tra parole ed emozioni e dal tentativo di volere accorciare le distanze tra uomo e donna, ottima base per un’alchimia duratura”, così la scrittrice italo-olandese Maggie Van Der Toorn presenta “L’Amore è uno soltanto” di Raffaella Mammone. La scrittrice salernitana, dopo Labirinto assassino, romanzo “personale” basato su una storia “vera” di malasanità, torna nelle librerie con questo noir psicologico che si incrocia con l’eros. A condurre la serata il direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Alfonso Bottone. Dedicata alla lotta contro razzismo e xenofobia, la XIII edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo si snoderà lungo le più incantevoli e suggestive location della Costa d’Amalfi (Praiano, Furore, Conca dei Marini, Amalfi, Atrani, Minori, Maiori, Tramonti, Cetara), ma anche tra le città di Salerno, Cava de’ Tirreni, Nocera Superiore ed Inferiore, fino al 14 Luglio 2019, con il patrocinio della Commissione Europea, di UNICEF Italia, de I Borghi più Belli d’Italia, del Touring Club Salerno, dell’UNPLI provinciale Salerno, del Distretto Turistico Costa d’Amalfi, e gli auspici del Centro per il libro e la lettura del Ministero per i beni e le attività culturali.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post