Eventi alla Cittadella Medievale di Cales

La Cittadella Medievale di Cales sarà luogo di iniziative e attività ideate e organizzate dal Comune di Calvi Risorta e dalla Regione Campania che si svolgeranno in una “tre giorni”, 14 – 15- 16 giugno 2019. L’evento è finanziato dal Programma Operativo Complementare (POC) Campania 2014/2020. La Pro Loco di Calvi Risorta e la rete ArcheoCales, come già per altri significativi eventi, hanno collaborato, attivamente e proficuamente, nel preparare e organizzare la manifestazione. La locandina che socializza l’evento ha etichettato le attività e le iniziative della “tre giorni” in tre termini: SAPORI, COLORI e SUONI.
Per quanto attiene ai SAPORI si potrà gustare il guanto caleno che è un “Dolce tipico della città le cui origini si pensa risalgono al 1778, quando il barone Luigi Zona donò la cappella gentilizia al popolo di Zuni. Fu in quell’occasione che, per festeggiare l’evento, una signora del luogo, tagliando a listarelle la pasta e avvolgendo una di queste sulla propria mano, disse: M’ par’ propriu nu guantu; la pizzonta che “Entra a pieno titolo nella tradizione gastronomica locale, tanto che durante tutte le sagre e manifestazioni, essa è riproposta e gustata da grandi e piccini. La pasta è quella del pane. Una volta, quando si panificava nel forno di casa, nell’attesa della giusta lievitazione, si appiattivano dei piccoli panelli che si riggevano nell’olio di oliva”; i fagioli <pezzellla> che sono “Legumi di piccole dimensioni, dalla buccia sottile. Il nome <pezzella> o <piallella> deriva dalla sua forma quasi pialla. Una volta il <pezzella> era coltivato soprattutto nelle campagne del sito archeologico caleno, laddove il terreno sgretolato del pianoro tufaceo gli conferisce un sapore del tutto particolare. La produzione continua grazie all’impegno di un giovane agricoltore del luogo. Il <pezzella> fa parte dei prodotti dell’Arca del Gusto Slow Food”. Per quanto attiene ai COLORI sono state previste “Tableaux vivant – mestieri, giocolieri e saltimbanchi” e per i SUONI esibizioni di sbandieratori e tamburini, rievocazioni storiche, volteggi e lanci di bandiere al ritmo di tamburi e chiarine e protagonisti, tra gli altri, saranno gli sbandieratoti della città di Sessa Aurunca, l’attore e regista Francantonio, la Compagnia teatrale “Artinsieme, l’Associazione Artistica Culturale Zonale “AcquAria” e l’Associazione Culturale “Vita Antiqua”.
Gli organizzatori hanno predisposto un programma denso, interessante e variegato.
L’evento inizierà il 14 giugno 2019
Ore 20.00
• Inaugurazione ed inizio degli eventi
• Visita guidata della Cattedrale
• Esibizione del Gruppo Sbandieratori della Città di Sessa Aurunca
• Tableaux vivant
• Apertura stand laboratoriali e gastronomici
Ore 22.00
• Spettacolo teatrale – spazio antistante la Cattedrale – “Tutto s’accomoda” – Artinsieme
15 giugno 2019
Ore 20.00
• Esibizione del Gruppo Sbandieratori della Città di Sessa Aurunca
• Tableaux vivant
• Apertura stand laboratoriali e gastronomici
Ore 20.30
• Lectura Dantis – Francantonio
Ore 22.00
• Spettacolo teatrale “Posso farcela” – Francantonio e Caterina Tanzi
16 giugno 2019
Ore 20.00
• Esibizione del Gruppo Sbandieratori della Città di Sessa Aurunca
• Tableaux vivants
• Apertura stand laboratoriali e gastronomici
• Spettacolo teatrale “Madre Mia” – AcquAria
Ore 22.00
• Spettacolo teatrale area del Castello “Sih Sih l’artefice magico” – Artinsieme
Ci si augura vivamente che l’evento di cui sopra rappresenti il primo passo per un effettivo rilancio del patrimonio archeologico, storico e artistico dell’antica e gloriosa città di Cales. Lo chiedono e lo pretendono la Storia e i cittadini caleni di ieri e di oggi.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post