Prodotti 100% italiani” provenivano da Cina ed Egitto: 20 tonnellate di alimenti. Scoperta maxi frode alimentare

Provenivano da Egitto, Canada, Cina e Argentina ma erano spacciati come autentici prodotti italiani, in particolar modo le lenticchie erano vendute come quelle di Altamura, molto note e ricercate per la qualità
Venivano venduti come italiani i prodotti sequestrati dopo una grossa indagine della Guardia di Finanza di Torino che ha scoperto una grossa truffa ai danni dei consumatori. Cereali ‘taroccati’ dunque, almeno nella provenienza.
PEr questo motivo sono state denunciate oltre venti persone con l’accusa di frode alimentare, sequestrati oltre 20 tonnellate di alimenti.
Sotto sequestro sono stati messi anche diversi macchinari ed altre attrezzature utilizzate per la lavorazione dei prodotti.
Le indagini sono state coordinate dalla procura di Torino che ha scoperto una vera e propria filiera criminale che faceva giungere in Italia i prodotti i quali, una volta arrivati venivano confezionati con un imballaggio che riportava diciture nostrane, ovviamente false, i legumi venivano quindi immessi sul mercato con come italiani e addirittura con il simbolo del tricolore.
Non solo, l’indicazione mendace del luogo del sull’imballaggio ha violato tutte le norme riservate all’iIndicazione Geografica Tipica. Diverse decine le perquisizioni.
La Guardia di Finanza ha messo sotto sequestro oltre 40mila pacchi già pronti per essere venduti, sono alla verifica degli asperti aaltre 150.000 unità. La frode alimentare, una volta conclusasi, avrebbe superato oltre il milione di euro di guadagno. I militari hanno poi individuato anche due depositi a Rozzano, in provincia di Milano, riconducibili a due esercenti del Marocco.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post