- Dea Notizie - http://www.deanotizie.it/news -

Una lirica per l’anima

L’Istituto Omicomprensivo Formicola Liberi Pontelatone , con la guida della Preside Prof.ssa Antonella Tafuri, parteciperà al concorso di poesia promosso dalle Associazioni: Pro Loco Caiazzo “Nino Marcuccio” e “Termopili d’Italia”con il Patrocinio del Comune di Caiazzo (CE) dal titolo “Una lirica per l’anima”. La Giornata Mondiale della Poesia fu istituita dalla XXX Sessione della Conferenza Generale UNESCO nel 1999 ed è celebrata il 21 marzo. La celebrazione della Giornata Mondiale della Poesia rappresenta “l’incontro tra le diverse forme della creatività, affrontando le sfide che la comunicazione e la cultura attraversano in questi anni”, sottolineò il Prof. Giovanni Puglisi, accademico italiano, Rettore dell’Università degli Studi di Enna “Kore” e Presidente della Commissione Nazionale Italiana UNESCO. “In celebrating World Poetry Day, March 21, UNESCO recognizes the unique ability of poetry to capture the creative spirit of the human mind. One of the main objectives of the Day is to support linguistic diversity through poetic expression and to offer endangered languages the opportunity to be heard within their communities” World Poetry Day è un momento per apprezzare e sostenere poeti e poesie in tutto il mondo. Si svolge il 21 marzo di ogni anno ed è un’iniziativa dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO). Per dare luce a questo importante ed internazionale appuntamento, considerando la poesia come un’opportunità, gli alunni dell’Istituto Omnicomprensivo Formicola Liberi e Pontelatone hanno accolto con gioia l’invito da parte dei loro docenti a partecipare al concorso dal titolo “Una lirica per l’anima”. Al giorno d’oggi appare che la poesia lirica, sia un’ancora di bellezza per la società moderna e contemporanea, poiché gli eroi del nostro vivere quotidiano sono lontani dalle pagine di letteratura, quindi ci si sente in parte svuotate le nostre anime. Dopo secoli di tradizione poetica in Italia, che va dalle origini della letteratura italiana al XX secolo, la poesia diventa in un certo senso democratica, appartiene al popolo, ed è necessario avvicinare le nuove generazioni alla poesia in base alla propria sensibilità. Questo sarà il momento in cui le nostre aule saranno impegnate con lezioni legate alla poesia, in cui gli studenti esamineranno i poeti e avranno modo di imparare i diversi tipi di poesia, ma soprattutto avranno l’occasione di sentirsi loro stessi dei poeti seppure in erba.

Condividi questo articolo qui:
[1]