Offre soldi a un 13enne per fare sesso, arrestato

Ha portato in auto un tredicenne in una zona isolata vicino a Monserrato (Cagliari) è ha tentato un approccio sessuale, dopo avergli offerto dei soldi, ma non si è accorto che era tenuto d’occhio dai carabinieri. Un commerciante cagliaritano di 49 anni è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Buoncammino per prostituzione minorile e atti sessuali con minorenni.
I militari della compagnia di Quartu Sant’Elena sono intervenuti l’altro pomeriggio a conclusione di una delicata indagine, cominciata dopo una segnalazione ai carabinieri di Monserrato, ai quali era stato riferito di un uomo che frequentava un gruppo di ragazzini in una piazza del posto. Con la promessa di regali e talvolta soldi, l’uomo convinceva i minorenni a salire in macchina con lui per qualche giro nei dintorni. Mercoledì scorso attorno alle 15 il commerciante, 49 anni, celibe, si è presentato nella solita piazza dove ha adescato due ragazzini che hanno accettato di accompagnarlo in auto. Uno dei due, dopo un breve giro, è sceso dalla macchina, mentre l’altro, un tredicenne si è lasciato condurre in una zona isolata verso la strada statale 387, in direzione Dolianova. Qui l’uomo ha dato soldi al ragazzino e tentato un approccio sessuale, ma è stato fermato dai carabinieri. Il minorenne è stato affidato ai genitori, mentre il commerciante è finito in carcere a disposizione del magistrato di turno.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post