Luvo Barattoli Arzano al cospetto del Sant’Elia Fiumerapido

luvo canda
Crocevia fondamentale per la Luvo Barattoli Arzano. La trasferta sul campo del Sant’Elia Fiumerapido può dare indicazioni importanti sul ruolo che la squadra di coach Antonio Piscopo può recitare nel prosieguo di questa stagione.
“Siamo in una posizione di classifica che non ci consente di pensare ne alla zona alta e nemmeno a quella retrocessione”. Spiega l’allenatore dell’Arzano che sottolinea: “ Dobbiamo stare attenti e fare punti per vedere che cosa succede. Giocare partita dopo partita e aspettare che cosa ci riserva il campionato. Quello che conta è il fatto che ogni giorno sempre di più al squadra sta prendendo consapevolezza nei propri mezzi. I miglioramenti si vedono, soprattutto nelle più giovani che si sentono sempre più parte integrante del gruppo”.
Una squadra che appare rigenerata rispetto ai balbettii della prima parte del campionato. Un sestetto che deve tenere fede alle buone prove sostenute, seguite dai risultati positivi nell’ultimo scorcio.
Vincere in casa del Sant’Elia Fiumerapido non è cosa da poco. Le ciociare spesso e volentieri hanno trascinato le rivali per tutti e cinque i set possibili da giocare e sono pronte a dare filo da torcere all’ottima palleggiatrice Lorena Coppola (in grande forma nelle ultime apparizioni) e alle sue compagne di squadra.
“Sono una squadra dotata di buone individualità –spiega coach Antonio Piscopo- hanno Leo Gatto una palleggiatrice di esperienza mentre la giocatrice di maggiore esperienza è Irene Botarelli che vanta un passato in serie A. Da non sottovalutare anche la centrale Barabara Murri”.
Uno sguardo alla classifica che vede le arzanesi a metà strada dal troncone finale che deve assegnare l’ultimo posto disponibile per la retrocessione e il lato opposto della graduatoria dove invece si assegnano i posti per gli spareggi che conducono alla poule che sarà disputata da chi sogna un posto nella massima divisione.
Diversa la situazione del Sant’Elia Fiumerapido che si trova a quota 16 punti in condominio con il Bari (che sarà fermo per riposo). Tre punti in più di Palmi e Lamezia. Non giocherà nemmeno il fanalino di coda Givova che ha fatto sapere che rinuncerà a proseguire in questo campionato a partire proprio dalla trasferta in casa del Santa Teresa di Riva, che farà un altro passo avanti senza nemmeno lo sforzo di scendere in campo.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post