Reddito di cittadinanza: il sito

E’ attivo il “Portale del Reddito di Cittadinanza”, misura cardine dei Cinque Stelle al governo, dopo la presentazione ufficiale, di ieri pomeriggio alle 15, del Ministro del Lavoro e Vicepremier, Luigi Di Maio.
Fino al 6 marzo prossimo, sarà solo un sito informativo, che illustrerà i requisiti necessari per ottenere il reddito, quali i documenti indispensabili, dove richiedere l’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) e lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).
“La Campania sarà la prima Regione in Italia interessata dal reddito di cittadinanza. Qui inietteremo nell’economia reale circa due miliardi di euro all’anno”, ha detto Di Maio, arrivando, nella stessa mattinata, al “Liceo Imbriani” di Pomigliano d’Arco, in occasione del convegno “Merito e innovazione”. Ha inoltre aggiunto: “Le risorse che saranno investite in Campania, potranno essere utilizzate dalle famiglie in difficoltà, mentre le formiamo e inseriamo lavorativamente. Il futuro dell’occupazione di questa Regione, è nelle aziende che dobbiamo stimolare a investire e nella formazione. Dobbiamo migliorare molto e lavorare di più sulla formazione, il lavoro e la formazione cammineranno di pari passi ogni giorno”.
Operai, studenti e disoccupati hanno inscenato una protesta, all’esterno dell’ingresso del Liceo. I manifestanti, una quindicina di disoccupati e di lavoratori, provenienti da Napoli e da Brusciano, oltre a degli studenti, hanno bloccato la circolazione stradale per alcuni minuti. Cori contro Di Maio e qualche momento di tensione con le forze dell’ordine.
“Di Maio un’altra volta a Pomigliano, ma lontano dalle fabbriche”, avevano scritto, domenica, in un comunicato i Cobas. E ancora: “Sarà nuovamente lontano dalla FCA e dal reparto di Nola. Viene a parlare ancora agli studenti, a cui servono i fatti non le parole. Gli studenti vogliono l’eliminazione dell’alternanza scuola/lavoro, perché hanno misurato che o non si fa nulla, o si lavora a nero per qualsiasi supermercato o dentro una fabbrica”.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post