Festival di Sanremo: la ribalta dei “duetti”

Come si sa, Claudio Baglioni è sempre stato un grande perfezionista ed un grande lavoratore. Figuriamoci a Sanremo. Durante la scorsa settimana, l’ultima, prima della partenza di domani sera, il Teatro “Ariston” ha chiuso i propri battenti, sempre dopo la mezzanotte. All’interno c’è sempre stato Baglioni intento a provare, mentre intorno a lui cambiavano i comprimari. Solo sabato si è concesso un breve periodo di pausa, per incontrare gli studenti degli istituti musicali della zona, accompagnato dal Sindaco della città, Alberto Biancheri.
Quando è arrivato alle prove Luciano Ligabue, a porte chiuse, lui e Baglioni hanno suonato e cantato diverse canzoni, addirittura senza la presenza dell’orchestra. A qualcuno è sembrato di ascoltare “Dio è morto”, di Francesco Guccini. Questa è parsa la linea del Festival 2019: duetti, di ogni genere.
Il gioco delle coppie si ripeterà più volte nei cinque giorni dello spettacolo, a partire da quello di Andrea Bocelli con il figlio Matteo, che canteranno “Fall on Me”, successo internazionale, salito in testa alla classifica americana.
Marco Mengoni si accompagnerà al cantautore scozzese Tom Walker, che duetterà con lui sulle note della sua “Hola”; Eros Ramazzotti a Luis Fonsi, l’autore di un “Despacito” da record (quasi 6 miliardi di visualizzazioni su YouTube): insieme interpreteranno “Per le strade una canzone”.
I duetti, non saranno ad appannaggio dei soli cantanti. Anche co-conduttori, vecchi e nuovi, si cimenteranno in numeri di coppia, come Michelle Hunziker con Claudio Bisio e Virginia Raffaele con Pierfrancesco Favino.
Una notizia dell’ultima ora, ancora un’indiscrezione, aggiunge un nuovo “duo” al cast di attori ed attrici che interverranno al Festival: si tratta di Valeria Bruni Tedeschi e Valeria Golino, protagoniste de “I Villeggianti”, il film di cui la Bruni Tedeschi ha curato la regia, che uscirà, in Italia, il prossimo 28 febbraio.
E ci sarà un’altra coppia che, malgrado le continue smentite, sembra sempre più vicina a calcare il palcoscenico dell’Ariston: quella formata da Laura Pausini e Biagio Antonacci, dati all’estero nei giorni di Sanremo. Sicuramente ci saranno. L’amatissima cantante, però, non potrà più fare, come l’anno scorso, un’apparizione a sorpresa fuori dal teatro. Le misure di sicurezza sono diventate più severe, con una massiccia presenza di forze antiterrorismo e l’impiego di numerosi uomini dotati di metal-detector.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post