Borgo Mezzanone, poliziotti aggrediti da migranti: l’ira del SAP

La solidarietà, questa volta, non basta. Non si può rimanere in silenzio dopo l’ennesimo grave atto subito da alcuni poliziotti in servizio presso la Polizia Stradale aggrediti all’esterno del Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo di Borgo Mezzanone. Inizia così il pesante sfogo del SAP – Sindacato Autonomo di Polizia di Foggia. Il comunicato si riferisce ad un episodio violento che ha visto protagonisti alcuni agenti aggrediti Nel pomeriggio del 5 ottobre scorso, nel corso di un servizio in agro di “Borgo Mezzanone” finalizzato al controllo del territorio alcuni agenti della Polizia Stradale del Distaccamento di Cerignola sono stati aggrediti dopo aver intimato l’alt ad un’auto che procedeva a forte velocità. Il conducente, un cittadino gambiano, non solo non si è fermato ma ha cercato di investire uno dei due operatori. Ne è nato un inseguimento, a favore degli agenti, i quali però dopo aver raggiunto il malvivente venivano colpiti da più di una cinquantina di cittadini extracomunitari che li hanno accerchiati, colpendoli ripetutamente con calci, pugni e oggetti contundenti”. Agli operatori vittime di aggressione, i medici hanno riscontrato lesioni giudicate guaribili in 30 e 15 giorni di prognosi (salvo complicazioni) e solo l’arrivo di ulteriori rinforzi delle forze dell’ordine hanno scongiurato il peggio. “Sappiano tutti che i delinquenti e tutte le forme di delinquenza esistenti in questa provincia non intimidiranno i poliziotti oggetti della vile aggressione, e tutti i poliziotti della Capitanata. Non ci facciamo né ci faremo intimidire da questi violenti che sono contro ogni forma di legalità”, continua Vigilante. “Il S.A.P. e tutti i poliziotti di Capitanata sono a fianco dei colleghi, continuando il nostro instancabile dovere, senza se e senza ma. Non possiamo, lo abbiamo fatto nel recente passato e lo ribadiamo anche oggi, non denunciare, per l’ennesima volta, la cronica sofferenza dei colleghi che quotidianamente prestano la loro attività in questa terra con dignità e professionalità”.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post