Attività Carabinieri Caserta

Presso l’aeroporto di Fiumicino, i Carabinieri della stazione di Casal di Principe (CE), unitamente agli agenti della Polizia di Stato Polaria, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di Vassallo Giuseppe, cl 92, di Casal di Principe, estradato dalla Spagna. L’uomo, infatti, è stato riconosciuto responsabile di “violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo” ai danni di una giovane italiana all’epoca dei fatti minore. Il provvedimento restrittivo è stato emesso a seguito delle indagini, eseguite dai carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Casal di Principe Aliquota operativa e Stazione, che hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza in carico al Vassallo Giuseppe, ritenuto responsabile, unitamente ad un altro complice in corso di identificazione, di atti di violenza sessuale nei confronti di una  minore il 6 giugno 2014 proprio in Casal di Principe presso l’abitazione dell’arrestato. L’uomo, pertanto, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza. Il suo rintraccio, in Spagna, è stato reso possibile grazie alla sinergia operativa avuta con la Polizia Spagnola.
 
Ieri mattina le porte del Comando Provinciale Carabinieri di Caserta si sono aperte agli alunni dell’Istituto Comprensivo “Vanvitelli” di Caserta. Gli studenti della scuola media, accompagnati dai loro docenti, hanno avuto modo di interloquire con il Comandante di Compagnia al quale hanno rivolto domande e quesiti inerenti le attività scolte dall’Arma dei Carabinieri sul territorio ed in particolare circa le modalità di esecuzione delle indagini e dei compiti di prevenzione e repressione dei crimini in genere.
Gli alunni della seconda D hanno poi visionato i mezzi e le attrezzature in uso alla Benemerita, visitando il parco veicoli e le strumentazioni in dotazione alla Sezione Rilievi del Reparto Operativo. Inoltre sono stati ospitati anche nel cuore del Comando Provinciale, ovvero all’interno della Centrale Operativa, dove hanno avuto cognizione del luogo dove pervengono le richieste del 112 e da dove vengono impartiti ordini a tutti i Reparti dipendenti operanti nella Provincia.  
Durante la visita alla Centrale Operativa è stato proiettato un filmato che illustra le attività svolte dai Reparti dell’Arma.
 
I carabinieri di Piedimonte Matese hanno dato esecuzione ad un ordine di esecuzione per espiazione pena, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di LUCIANI Domenico cl 62 del posto. L’uomo deve espiare un residuo di pena di mesi due di reclusione per il reato di evasione, commesso nell’agosto del 2007. L’arrestato è stato ammesso al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.    
 

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post