Attività Carabinieri Caserta

Arrestati dai carabinieri subito dopo aver rubato 30 cagnolini di varie razze dall’allevamento e museo del cane denominato “FOOF” di Mondragone. E’ accaduto durante la notte. Gli autori del furto due partenopei. A bloccarli ed arrestarli i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Mondragone.
FORMISANO Luciano cl. 66 di Torre del Greco (NA) e CASTALDO Domenico cl. 64 di Ercolano (NA), sono stati bloccati in località Caselle di Chianese, in Mondragone, dall’equipaggio di una gazzella dei Carabinieri allertati dai guardiani. L’insolito “bottino” avrebbe fruttato diverse migliaia di euro. Infatti, il valore dalla “merce” che i due balordi hanno provato a rubare ammonta a circa 40.000 euro. Come detto, non la solita refurtiva ma cuccioli di cani delle più disparate razze, facili da piazzare. Per entrare all’interno della struttura i malviventi hanno praticando un foro nella rete di recinzione. Una volta prelevati i cuccioli li hanno poi portati all’esterno della struttura passando nuovamente dallo stesso foro praticato nella rete. Alcuni cani sono stati legati ad una corda e trascinati, altri  portati all’esterno in dei trasportini ed altri ancora rinchiusi in dei sacchi di plastica.
I carabinieri, allertati dai guardiani, hanno immediatamente setacciato l’intera area circostante riuscendo a bloccare i malviventi in fuga e che avevano trovato momentaneo nascondiglio in un canneto, poco distante dal luogo del furto. Le campagne circostanti sono state poste al setaccio e gli animali tutti ritrovati.
Gli arrestati saranno giudicati con la formula del rito direttissimo.

In Mondragone (CE) i Carabinieri della locale Stazione, hanno proceduto all’arresto, per detenzione di sostanza stupefacente, di Piscitiello Saverio cl.1981  già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari e della sorella Piscitiello Antonietta cl.1973. Nella circostanza a seguito di una perquisizione personale e domiciliare, i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato grammi 100 di sostanza stupefacente del tipo cocaina, in parte già suddivisa in dosi pronte per la vendita. Gli arrestati, sono stati condotti, rispettivamente, presso Gli istituti penitenziari di Santa Maria Capua Vetere e quello femminile di Pozzuoli (NA).

I Carabinieri della Stazione di Castel Volturno nella notte rintracciavano e traevano in arresto Nikolic Vesna di nazionalità serba, classe 1994, domiciliata in quel comune, già sottoposta agli arresti domiciliari per il reato di furto aggravato in concorso, in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Salerno. Il provvedimento restrittivo scaturiva dall’inosservanze alle prescrizioni imposte dalla citata misura detentiva, poiché prevenuta resasi irreperibile dal 01.09.2014. L’arrestata è stata associata al carcere femminile di Pozzuoli (NA) a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post