Attività Carabinieri Caserta

In Maddaloni i Carabinieri della locale aliquota radiomobile, hanno proceduto all’arresto, per maltrattamenti in famiglia, lesione e tentata estorsione di un 34enne del luogo. Nella circostanza i militari dell’Arma intervenivano a seguito di richiesta pervenuta al 112, sorprendendo e bloccando l’uomo mentre inveiva violentemente nei confronti di un suo familiare, al fine di farsi consegnare una somma di denaro, precedentemente minacciato ed aggredito fisicamente. La vittima soccorsa da personale del 118 veniva trasportata presso il locale Ospedale per le cure del caso e subito dimessa. L’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

In Castel Volturno i Carabinieri della locale stazione hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’ufficio G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere,  in ordine ai reati di tentata violenza di gruppo, concorso in lesioni personali aggravate e sfruttamento della prostituzione in concorso, nei confronti del cittadino nigeriano Garba Ibrahim cl.1962 ivi domiciliato. Il provvedimento in parola, scaturisce da attività investigativa condotta dai citati Carabinieri, nel corso della quale sono stati raccolti inconfutabili elementi di colpevolezza a carico del citato, il quale, in concorso con ZULO kingsely cl. 76, liberiano e BOATENG Samuel cl. 68 ghanese, già tratti in arresto in data 11.04.2014, si rendeva responsabile dei reati di cui sopra, commessi il 22 marzo 2014 in Castel Volturno, ai danni di una sua connazionale. L’ arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

In Casal di Principe i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato Cavaliere Nicola, cl.1981, già sottoposto agli arresti domiciliari, in ottemperanza all’ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva emesso dall’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, dovendo espiare una pena residua di 1 (uno) anno, 9 (nove) mesi e 12 (dodici) giorni di reclusione per “rapina”. L’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

In Trentola Ducenta i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato il cittadino albanese  Cami Elio, cl.1982, ivi domiciliato, in esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica – ufficio esecuzione penali – di Napoli,  siccome ritenuto responsabile del reato di furto, commesso in Montemiletto (AV) nel maggio del 2012, dovendo espiare una pena residua di anni 1 (uno) e mesi 5 (cinque) di reclusione. L’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post