Tassa sui rifiuti, arrivano le agevolazioni per i meno abbienti

L’esecutivo  cittadino, guidato  dal  sindaco Gabriele  Zitiello, ha  confermato anche  per  quest’anno  agevolazioni  sulla  Tarsu  per  le  famiglie  meno  abbienti. In  particolare, sono  state  stabilite in  favore  dei  nuclei  familiari  con  particolari  condizioni  di  disagio  economico  e  sociale, le  seguenti  agevolazioni  tariffarie  in  materia  di tassa rifiuti, con riferimento ai soli locali destinati ad abitazione principale e relative pertinenze: per i nuclei familiari in presenza di I.S.E.E. compreso fra zero e 10.000 euro la tariffa unitaria è ridotta del 40%; per i nuclei familiari in presenza di I.S.E.E. compreso fra zero e 10.000 euro e in presenza di uno o più invalidi al 100% con indennità di accompagnamento, la tariffa unitaria è ridotta del 60%. “Come tutti sanno, siamo stati costretti a rivedere la Tarsu per i vincoli impostici dalla Provincia e dal governo centrale. Ciò nonostante si conferma come sempre l’attenzione di questa maggioranza politica alle famiglie meno fortunate”, ha commentato l’assessore al bilancio Giovanni Vagliviello. Per beneficiare delle agevolazioni, gli interessati devono presentare, entro il 31 luglio apposita domanda scritta, a cui deve essere allegata, a pena di irricevibilità, la seguente documentazione: dichiarazione sostitutiva delle condizioni economiche del nucleo familiare relativa all'anno precedente a quello di presentazione della domanda (I.S.E.E.); eventuale certificato rilasciato dai competenti servizi sanitari pubblici; copia di un documento di riconoscimento del richiedente. Il Comune, avvisano gli uffici, si riserva di compiere i necessari controlli per la verifica dei requisiti per l'applicazione delle suddette agevolazioni. Il modello per la richiesta delle agevolazioni Tarsu è reperibile presso lo Sportello Servizi Tributari al primo piano della casa comunale e sul sito dell'Ente all'indirizzo: www.comune.sanmarcoevangelista.ce.it.

Condividi questo articolo qui:
Stampa questo post Stampa questo post