Impariamo ad amare la “Madre Terra” iniziando dalla raccolta differenziata

In tutta Italia il primo giorno di settembre si celebra la giornata per la salvaguardia del creato. "Noi siamo i custodi del creato". San Francesco di Assisi la chiama nostra Madre Terra. Da questo si evince la sacralità, il rispetto verso la natura, l'ambiente e tutto il creato, che gli antichi ci hanno tramandato. Penso che anche noi bellonesi dovremmo prestare più attenzione e cura verso tutto l'ambiente, cercando di provocare meno danni possibili. In ultimo, penso che la gestione del territorio è dovere di tutti, dello Stato, della Regione, della società civile. Nessuno di noi può dire "io non c'entro", perché un habitat massacrato penso non faccia piacere a nessuno e tutti ne usciamo "sconfitti". Occorre cambiare stile di vita e forme di educazione, e questo vale dai bambini agli adulti. La famiglia la scuola sono le prime "palestre" per tutti noi. In virtù di quanto su esposto,
Il Forum Ambiente e l'Amministrazione Comunale organizzano: La Settimana dell'Ambiente: questo il calendario: Giovedì 9 ottobre 2008 – Festa dell'Albero
Una iniziativa che si propone di sensibilizzare i cittadini alle tematiche ambientali legate alla salvaguardia del territorio ed alla difesa del verde.
Venerdì 10 ottobre 2008 – Giornata del Sole
Il Comune di Bellona, in collaborazione con il Forum ambiente, dedica al sole ed alle fonti energetiche rinnovabili attraverso una rete di eventi in piazza promossi al fine di informare i cittadini e le Istituzioni a condividere strumenti concreti per consumare meno e meglio.
Sabato 11 ottobre 2008 – Puliamo Bellona
Una iniziativa di volontariato tesa a diffondere la cultura dell'ambiente dalla riduzione dei rifiuti all'aumento della raccolta differenziata, dalla riqualificazione delle aree urbane alla valorizzazione degli ambienti naturali.
Domenica 12 ottobre 2008 – Adottiamo una Piazza
Una iniziativa che tende a coinvolgere i bambini, i giovani e gli anziani in un processo di stimolo al rispetto dell'ambiente naturale tutelando spazi pubblici a loro affidati.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post