Finanza, sequestrati videopoker e sigarette

Altro colpo messo a segno dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Capua nel corso del quotidiano impegno del controllo economico e finanziario del territorio. In tale contesto sono stati sequestrati 7 videogiochi irregolari e 14 kg. di sigarette vendute in assenza delle prescritte autorizzazioni. Infatti, nell'ambito di specifici servizi di istituto le Fiamme Gialle hanno intensificato i controlli effettuando, nei Comuni di Pontelatone, Liberi, Capua e Pastorano interventi presso esercizi aperti al pubblico. Nel dettaglio a Pontelatone, nel corso di un intervento presso un bar, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro n° 2 videogiochi irregolari, in quanto non collegati in rete e quindi non conformi alle disposizioni previste in materia dal vigente Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.
Analogo servizio è stato effettuato nel comune di Liberi, ove i finanzieri del Nucleo Mobile della Tenenza di Capua hanno sequestrato complessivamente n° 3 apparecchi, sanzionando amministrativamente il titolare dell'esercizio commerciale, per violazione all'art. 86 T.U.L.P.S., in quanto sprovvisto di regolare licenza. Il terzo intervento è stato eseguito presso un circolo di Capua: l'operazione si è conclusa con il sequestro amministrativo di n°2 videogiochi occultati nel sottotetto dello stabile e la sanzione amministrativa nei confronti del titolare. A Pontelatorne, gli uomini del Nucleo Mobile della Tenenza della Guardia di Finanza di Capua, nell'ambito di un servizio volto a verificare la sussistenza dei requisiti previsti per la vendita di generi di monopolio in conformità alla vigente normativa, hanno sottoposto a controllo un distributore stradale di carburante, con annesso bar. I finanzieri, procedendo ad accurate operazioni di ricognizione, effettuate con la continua assistenza della parte, P. G. di 36 anni, hanno appurato che venivano vendute sigarette in completa assenza delle prescritte autorizzazioni. L'ulteriore attività ispettiva ha poi permesso di  sequestrare 14 Kg. di tabacchi lavorati nazionali, costituiti da pacchetti di svariate marche, tra le quali MS, Merit, Diana, Camel, Marlboro, Pall Mall, Philip Morris, Benson, accuratamente occultati alla rinfusa. Il responsabile è stato denunciato a piede libero all'autorità giudiziaria di Santa Maria Capua Vetere, in materia di monopolio dei tabacchi. I fenomeni in argomento, diffusi a livello nazionale ed estesi anche alla provincia di Caserta, vengono tenuti sotto costante monitoraggio dalla Guardia di Finanza, nell'ambito dei compiti di polizia economico-finanziaria, tipicamente di competenza del Corpo.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post