Accusato dI violenza carnale, scarcerato

Un quarantacinquenne, venditore ambulante di Capua, T. O., fu arrestato, il 29 dicembre u.s., dai carabinieri della stazione ubicata nella sua cittadina, perch? accusato, dalla propria convivente, I. C., di: violenza carnale, sequestro di persona, rapina e lesioni aggravate. Secondo l?accusante, il T. l?avrebbe chiusa in casa per tre giorni usandole violenza e sottraendole denaro ed effetti personali. L?indagato ? comparso davanti il GIP del Tribunale di Santa Maria C. V., difeso dall?avvocato Raffaele Russo del Foro di S. Maria C.V., per essere interrogato in seguito al provvedimento di fermo richiesto dal Pubblico Ministero dello stesso Tribunale. Nel corso dell?interrogatorio, l?indagato ha chiarito la sua posizione ed il difensore ha dimostrato che la denunciante era sua convivente da circa sei mesi. Inoltre, durante l?udienza, la difesa ha anche evidenziato che dalla documentazione sanitaria non emergevano tracce di violenza come, invece, sosteneva la denunciante. Inoltre, il Giudice ha anche accertato che pi? volte, durante il periodo di convivenza, si erano verificati dei litigi tra i due e che, quindi, la convivente aveva motivi di risentimento nei confronti dell?indagato. Dopo l?interrogatorio ed i dovuti accertamenti, il Giudice ha rimesso in libert? l?indagato ritenendo, quindi, insussistenti ed inattendibili le accuse.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post
Postato in Senza categoria