Contrasto alla povert?. Imminente riapertura delle istanze.

Intanto l?assessore Sgueglia invita gli aventi diritto a rinnovare il ticket per l?esenzione sanitaria.
Continua senza sosta l?impegno in favore delle categorie pi? disagiate dell?assessore ai servizi sociali nonch? vice sindaco Tommaso Sgueglia. Dopo essersi attivato per sbloccare la situazione relativa al reddito di cittadinanza, consegnando personalmente le risultanze degli accertamenti fatti dai preposti comunali in seguito ai numerosi ricorsi prodotti dagli esclusi dalla graduatoria provvisoria, il nostro si ? attivato anche per accelerare la definizione della procedura relativa al contrasto alla povert? che ugualmente prevede l?erogazione di un assegno mensile in favore delle famiglie indigenti. Dopo essersi assicurato per tale occorrenza un contributo di cento milioni che rischiava di perdersi, d?intesa con i preposti d?ambito e comunali, il dottore Tommaso Sgueglia ha predisposto la riapertura dei termini per la presentazione delle istanze, in modo da consentire anche ad altre famiglie indigenti di accedere al beneficio, ferma restando la validit? delle istanze gi? prodotte. Con l?occasione il dottore Sgueglia invita gli anziani e tutti i cittadini che ne hanno diritto, in funzione dell?et? e del reddito annuo, a rinnovare l?esenzione dal pagamento del ticket sanitario, che ha validit? annuale. ?Per agevolare l?utenza -informa Tommaso Sgueglia- l?Asl ha predisposto un apposito calendario, sulla base del quale entro gennaio potranno farne richiesta i cittadini il cui cognome inizi con una lettera compresa fra la ?A? e la ?E?. Il secondo scaglione, dalla lettera ?F? alla ?O?, potr? richiederla entro febbraio e tutti gli altri (cognomi inizianti con una lettera compresa fra la P e la ?Z?) entro marzo. Nella stessa giornata il capo famiglia potr? richiedere l?esenzione anche per familiari con cognomi diversi; fino alla data di rinnovo prevista da tale calendario rester? valido il precedente attestato di esenzione, per l?acquisto di medicinali e l?accesso ad altri servizi sanitari espressamente richiamati dal certificato di esenzione (codici E01 – E02 – E03 – E04). La richiesta va fatta compilando un?apposita certificazione presso il distretto sanitario di appartenenza che in Caiazzo ha sede in via Caduti sul Lavoro, telefono 0823/615119. Ulteriori informazioni potranno essere chieste al proprio medico o, grazie all?impegno del dottore Sgueglia, presso gli uffici comunali assistenza sociale coordinati dal funzionario Felice Imperato

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post
Postato in Senza categoria