Diamo una mano ai consumatori.

Il continuo innalzamento dei prezzi dei prodotti indispensabili ? oggetto di discussione in ogni angolo di strada di Bellona ed in tutti i luoghi di ritrovo. In merito abbiamo appreso che ? stato approvato dal Governo, nella riunione del 22 luglio 2005, il Codice del Consumo che riunisce in un unico testo le disposizioni di 21 provvedimenti sintetizzando in 146 articoli il contenuto di 558 norme. Nell’ambito dell’armonizzazione con le direttive comunitarie in materia, il Codice ha provveduto, alla luce dell’esperienza dell’applicazione dei testi gi? in
vigore (giurisprudenza, dottrina), a rivedere taluni aspetti problematici, apportando i necessari miglioramenti. Il Codice ? orientato a favorire l’informazione del consumatore, a tutelarlo nella fase di raccolta delle
informazioni, ad assicurare la correttezza dei processi negoziali e delle forme contrattuali da cui discendono le decisioni di acquisto. Vengono definiti inoltre in modo chiaro i diritti e gli interessi individuali e collettivi dei consumatori e degli utenti, promuovendone la tutela in sede nazionale e locale, anche in forma collettiva. Si migliora, altres?, la concorrenza, la trasparenza e l’informazione nel mercato, favorendo la qualit? dei prodotti e dei servizi, nonch? la crescita della fiducia dei cittadini e degli operatori economici. I settori disciplinati dal Codice sono molteplici: etichettatura, sicurezza generale dei prodotti, pubblicit?
ingannevole e clausole abusive; vendite a domicilio, vendite a distanza, contratti turistici e multipropriet?, le garanzie dei beni di consumo e le azioni inibitorie.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post
Postato in Senza categoria