Un anno e quattro mesi di reclusione per essersi addormentato in una vettura rubata.

Per essersi addormentato in un’autovettura rubata, nei pressi del casello autostradale dell?uscita di Capua, ha ottenuto un anno e quattro mesi di reclusione. Per l?albanese Haltin Lolla la vicenda giudiziaria si ? conclusa ieri mattina dinanzi al Tribunale di Santa Maria C.V. Ad emettere l’ accusa di ricettazione, ? stato il giudice monocratico dibattimentale. La vicenda che vedeva l’extracomunitario alla sbarra risaliva ad alcuni anni fa. Furono le forze dell’ordine, nel 2000, a ritrovare un’autovettura rubata parcheggiata in una strada poderale in localit? Spargimento di Pastorano. Dentro c’era l’albanese placidamente appisolato. L’extracomunitario ha spiegato alle forze dell’ordine di aver trovato l’auto proprio l? e di non aver fatto altro che entrarci. Non poteva sapere che la macchina era stata rubata. Una versione dei fatti che non convinse affatto le forze dell’ordine che si decisero, come prevede la legge, a verbalizzare l’accaduto. Cos? per lui ? scattata la denuncia di ricettazione. A condurre le indagini ? stata la Procura di Santa Maria C.V. che ha chiesto e ottenuto per l’albanese il rinvio a giudizio. Per quel pisolino nell’autovettura, Haltin Lolla, dunque ha ottenuto una condanna ad un anno e quattro mesi di reclusione. Sono sempre molti i procedimenti che si tengono al Tribunale di Santa Maria C.V. e che hanno come protagonisti extracomunitari che arrivano da tutti i paesi dell’Agro Caleno.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post
Postato in Senza categoria