Ultimo saluto a Vincenzo De Blasio, eroe di El Alamein.

Dopo una lunga degenza a letto, accudito dalla moglie Filomena, all?et? di 84 anni , Vincenzo De Blasio, eroe di El Alamein, chiude la sua avventura terrena per la pace eterna. Dopo aver frequentato a Tarquinia la scuola di paracadutismo, Vincenzo fu arruolato nella Divisione Folgore e part? per l?Africa Settentrionale dove, il 23 ottobre 1942, prese parte alla cruenta battaglia di El Alamein. ?Era un inferno di fuoco, raccontava Vincenzo agli amici. Tra lo scoppio delle bombe e dei proiettili, si udivano le voci dei feriti che supplicavano aiuto, mentre centinaia di carri armati attraversavano il deserto ricoperto di sangue.Morirono pi? di 300.000 giovani di tante nazioni. Molti furono catturati dagli inglesi che li condussero nei campi di concentramento. Io fui catturato,continuava Vincenzo nel suo racconto, il 23 ottobre 1942 e, a bordo di un camion, mi portarono a Bassora , in Irak, una citt? oggi conosciuta per le vicende della guerra in corso.? Dopo quattro anni di dura e sofferta prigionia, Vincenzo ritorn? in Italia il 1946 e, a Bellona, riabbracci? i suoi cari. Qui trascorse gli anni della sua vita circondato dall?affetto della moglie Filomena e dei tre figli. Alla cerimonia funebre, officiata nella Chiesa Madre di Bellona dal parroco Don Antonio Iodice, ha assistito una folla di cittadini che, al termine, hanno accompagnato il feretro all?ultima dimora, esprimendo le loro sentite condoglianze ai familiari.

Condividi questo articolo qui:
error
Stampa questo post Stampa questo post
Postato in Senza categoria